Utente 300XXX
Salve,
Sono un ragazzo di 20 anni, premetto che non ho mai avuto un rapporto sessuale.
Ho letto quasi casualmente i sintomi della fimosi non serrata, e mi sono accorto che potrei trovarmi in questa situazione.
Quando il pene è nello stato di "rilassamento" la pelle scorre senza problemi fino alla parte inferiore della corona del glande. La stessa cosa avviene quando il pene è a circa il 60% dell'erezione, in questo caso faccio scorrere la pelle, per aiutarmi e rendere il tutto meno fastidioso, immergendo il pene nell'acqua (come faccio sempre per pulirlo e mantenere l'igiene).
Quando l'erezione è completa,la pelle scorre sempre normalmente, però si ferma poco prima della corona del glande. Per paura di causare uno stato di parafimosi non ho mai forzato molto (anzi,poco), mi sono reso conto però di non sentire fastidi al frenulo dovuti al suo stiramento in seguito allo scorrimento della pelle. Nel senso che,una volta raggiunta l'erezione,quando la pelle raggiunge il punto di scorrimento massimo e cerco di scorrere ancora più in giù, non sento il frenulo "tirare".
Ho notato inoltre che il glande risulta essere molto ampio, quindi ecco le mie domande:
1) E' possibile che la pelle non riesca a scorrere del tutto, a causa delle dimensioni del glande? Che quindi la pelle non sia abbastanza elastica per scorrere sopra il tratto della corona?
2)Il tutto potrebbe essere causato da un eccesso di pelle? Non so se sia comune,ma in stato di rilassamento il prepuzio si estende oltre il glande,formando una sorta di beccuccio di pelle,lungo circa 2 cm, ed è proprio quella parte che non riesce a scorrere oltre il glande.
3)Se non dovesse trattarsi di ciò che ho elencato nelle domande precedenti, è quindi un caso di fimosi non serrata?
4)E' conveniente subito una visita, oppure è meglio aspettare il primo rapporto?
5) Se nel mio caso si trattasse di fimosi ,la circoncisione sarebbe completa o parziale?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

fatta le premessa che in questi casi, senza una valutazione clinica diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la causa reale del suo problema anatomico e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico, le posso comunque, da questa postazione, rispondere che alle sue prime domande si può suggerire un possibile sì mentre alle ultime tre questioni poste bisogna invece vedere il tutto in diretta.

Prima della valutazione, fatta da un esperto andrologo poi, se desidera avere altre notizie più dettagliate su eventuali problemi di natura andrologica che interessano i giovani uomini, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/196-prevenzione-andrologica-eta-pediatrica-puberale.html .

Un cordiale saluto.