Utente 300XXX
Egregi Medicitalia, sono un uomo di 37 anni ed ho avuto un grave ispessimento ed una calcificazione parziale della vescica a causa di un ristringimento del collo della stessa, dovrei operarmi e sono stato informato sulla probabilità dello sperma retrogado e dato che mancano due mesi al matrimonio, l'urologo mi sta tamponando con una compresse di Urorec da 8 mg una volta al di, che a sua volta mi sta inibendo lo stesso l'eiaculazione ed inoltre l'assunzione di questo farmaco mi sta portando un senso di leggerezza ed ho difficoltà nella concentrazione, sperando che sia un effetto solo dei primi giorni(sono 3 gg di assunzione) quindi vorrei sapere se una volta interrotto la cura per un eventuale gravidanza, il farmaco può disturbare in qualche modo il seme e se spariranno questi effetti di leggiadria (ineffetti dopo pranzo la pressione arteriosa e 130-70 e dopo la pillola scende a 100-60 ) ed inoltre dove posso rivolgermi in Campania e che costi ci sono per un eventuale congelamento del seme. Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la terapia in oggetto,in alcun modo determina alterazioni della spermatogenesi.Mi sembra che sia prematuro pensare addirittura ad un congelamento del liquido seminale che,nella Sua regione è possibile eseguirlo in centri specializzati che la Sua ASL conosce.Cordialità.