Utente 637XXX
Sono una donna , insegnante sessantenne. Da tempo, monitorando la pressione arteriosa, riscontro valori intorno ai 150 di massima e gli 80 / 90 di minima in alcuni momenti della giornata, mentre in altri momenti fino ai 160/170 di massima oppure i valori sono più bassi…insomma, pressione “ballerina”. Dopo un primo periodo di cura con UNIPRIL 5 , che non mi ha dato risultati, il medico mi ha prescritto una pillola di ALONEB 5 / 12,5. Ho iniziato ieri la cura, la pressione è abbastanza regolare, ma le pulsazioni, di solito attorno ai 70/75 ieri notte sono scese a 52, procurandomi momenti di preoccupazione e ansia….oggi però la pressione è nella norma, le pulsazioni sono attorno ai 64 . Che cosa mi consiglia? Interrompere la terapia?Volevo ancora chiedere : da analisi effettuate di recente ho scoperto di avere omocisteina 15, 8 : devo preoccuparmi? E, se no, c’è qualcosa che posso fare per abbassarla?
Sarei molto grata se qualcuno potesse rispondermi per rassicurarmi, perché sto vivendo questi momenti di cura con molta ansia .

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La frequenza è scesa peeche lei sta assumendo un beta bloccante, quindi non si preoccupi assolutamente.
Dal momento che il farmaco che sta assumendo contiene una elevata quota di diutuco, le consiglio di bere abbondantemente acqua nell arco della giornata.
Per cio che riguarda la iperomocisteniemia ne parli con il suo medico per valutare la opportunita di introdurre in tapia l acido folico.
Arrivederci
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 637XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio , dottore, per la cortese e sollecita risposta.