Utente 114XXX
Salve a tutti Dottori,
vi contatto per parlarvi di una situazione che da un po’ di tempo mi mette un po’ di ansia e vorrei avere un primo consiglio da voi esperti.
Sono un ragazzo di 21 anni e fino a 10 giorni fa ero vergine, ho deciso di avere un rapporto sessuale con una prostituta. Il punto è che 10 giorni fa ho avuto questo rapporto ed ero molto ma molto teso al punto che anche la ragazza mi diceva di stare calmo e di rilassarmi e dopo forse oltre 15-20 minuti di sesso ancora non venivo e alla fine abbiamo interrotto il rapporto senza essere venuto. Alla fine quando la ragazza mi ha tolto il preservativo avevo il glande gonfissimo tutto rosso e scoperto del tutto dal prepuzio. Quando mi masturbavo prima di questo rapporto il glande non è mai stato tutto scoperto dal prepuzio ma all’incirca fino alla metà e non avevo problemi a venire. Oggi mentre mi masturbavo per la prima volta dopo aver avuto il rapporto sessuale, il glande si è scoperto del tutto (quindi oggi è stata la prima masturbazione con il glande completamente scoperto) ma non sono riuscito a venire, il glande si gonfiava tantissimo e diventava tutto rosso.
La cosa che mi preoccupa maggiormente è che non vengo più. Mentre nel rapporto con la prostituta sarà stata sicuramente l’agitazione a non farmi venire, non riesco a capire perché durante la masturbazione di oggi non sono venuto.
Grazie a tutti in anticipo per il tempo che mi avete dedicato e aspetto vostre risposte!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

come spesso ripeto da questo sito, vista la sua "giovane" età, approfitti di questo "disturbo-malessere" e non sicurezze, per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia e con lui affrontare questa particolare contingenza a livello del glande , del prepuzio e della sua risposta sessuale..

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Nel frattempo, se desidera avere più informazioni dettagliate su quello che le è successo, le consiglio di consultare anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/228-rapporto-tarda-finire-impotenza-eiaculatoria-fare.html .

Un cordiale saluto.