Utente 566XXX
Spett.li dottori,
mercoledì scorso sono stato operato tramite laser ad un foro retinico ore 9 in occhio destro, rilevato durante un esame del fundus svolto qualche giorno prima. Premetto che la presenza del foro era assolutamente asintomatica. Ad oggi (sono passati 4 giorni) il mio visus in quell'occhio è peggiorato: la vista è velata, vedo aloni intorno agli oggetti, ed ho sintomi simili ad una miopia di circa 2,5 diottrie... Preoccupato stamattina ho fatto un controllo in pronto soccorso, in realtà molto sbrigativo (sarà durato 5 secondi circa). Il referto dice: non si apprezzano rotture, si consiglia CU ed OCT domani mattina. Il mio oculista di fiducia non sarà raggiungibile fino a martedì sera, purtroppo mercoledì mattina devo partire per il medio oriente e mi farebbe piacere avere rassicurazioni sulla possibilità di fare una settimana all'estero senza rischiare nulla. Devo preoccuparmi o si tratta di un decorso post operatorio normale? Posso partire senza problemi? Grazie anticipato a chi sarà così gentile di occuparsi del mio caso.
[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Potrebbe esserci una vitreite

Le hanno prescritto colliri e farmaci antinfiammatori?
[#2] dopo  
Utente 566XXX

Iscritto dal 2008
Si, dopo l'intervento mi è stato prescritto Tobradex, 1 goccia x3 volte al giorno x 3 giorni. Oggi in teoria avrei dovuto smettere, secondo lei è opportuno continuare? aggiungo che se "strizzo gli occhi" (un po' come facevo da miope) la visione migliora leggermente. ho notato anche che da vicino (monitor del pc) impiego qualche secondo (2-3 ) a mettere a fuoco le scritte con l'occhio destro se chiudo l'occhio sinistro, mentre da lontano non c'è modo di avere una visione nitida (non riesco ad esempio a leggere la targa di una macchina che è davanti alla mia anche standole attaccato).
[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Se fosse una vitreite la cura sarebbe insufficiente
[#4] dopo  
Utente 566XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dott.re Orione,
la aggiorno sull'evoluzione della vicenda.
Martedì 23 sono tornato dall'oculista che mi ha operato, con i seguenti sintomi (che tutt'ora permangono)
1) visus devisamente peggiorato rispetto a prima dell'intervento
2) diametro pupillare spesso asimmetrico (a volte occhio dx maggiore di sx, altre volte viceversa)

L'oculista è rimasto decisamente sorpreso nel constatare che effettivamente ho perso ulteriori 0,75 diottrie nell'occhio operato in soli 6 giorni (ora sono a -1,25), ma ha assolutamente negato che questo possa essere in qualsiasi modo legato all'intervento di barrage retinico, nonostante il peggioramento sia avvenuto contestualmente all'operazione. Le pare possibile? Tutti gli altri esami effettuati hanno dato riscontri positivi (sono state escluse ectasie o cataratte), la causa (ad oggi non ancora diagnosticata) potrebbe essere diabete (tenderei ad escluderlo, sono donatore di sangue da 10 anni!). Cosa ne pensa? Fra l'altro è stato individuato un nuovo foro retinico nello stesso occhio, pertanto dovrò sottopormi ad un nuovo barrage, con la preoccupazione che la mia vista possa calare ulteriormente! La ringrazio ancora, vorrei un parere di un medico estraneo alla vicenda....
[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione
52% attività
12% attualità
20% socialità
GENOVA (GE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Senza averla mai visitata non posso dirle molto di più

Cordialmente