Utente 300XXX
Buongiorno, mi sono sottoposto ad intervento intraLasik eseguito ad entrambi gli occhi, ho 29 anni e da quando ne avevo 3 porto gli occhiali. Il difetto pre-intervento era: OD: sf.-8.00 cil.-4.25(15) - OS:sf.-5.50 cil-4.50(10) con correzione visus di 8/10 ad entrambi gli occhi. Spessore corneale di ca. 620 micron. Operazione con utilizzo di Laser ad Eccimeri Wave Light Allegretto e Femtolaser per la creazione del flap. Durante la visita iniziale mi è stata garantita la correzione totale del difetto con un eventuale difetto residuo di massimo 0,5 diottrie. L’operazione si è svolta il 28 marzo, non ci sono stati particolari problemi a parte una scarsa fissazione soprattutto con l’occhio dx che però pare non abbia compromesso il buon esito e la centratura del trattamento laser. Nelle 6/7 ore successive ho avuto molto dolore, completamente scomparso dal giorno successivo. Terapie indicatemi: Tobradex 4 volte al dì e lacrime artificiali a distanza di 4/5’. Dato il mio difetto iniziale il miglioramento della vista è stato evidente il primo giorno, dopodiché non ho notato sostanziali ulteriori miglioramenti. Dopo 6gg ho richiesto al chirurgo un controllo della mia situazione, mi era infatti stato “promesso” che a distanza di 48 ore avrei potuto ricominciare la mia vita normale senza l’utilizzo degli occhiali. Dopo 6 giorni dall’intervento invece il risultato della visita è stato il seguente: OD: sf.-1.50 cil.-1.25(55) - OS: sf.+1,00 cil.-2,50(50) la mia vista naturale non superava i 3/10! Ho fissato così per il giorno 18 aprile l’intervento di ritocco (21gg dopo il primo) prima del quale sono stati rilevati dei valori differenti: OD: sf.-0.75 cil.-1.50(55) - OS: cil+3.50(50), spessore corneale di ca 470 micron per entrambi gli occhi. Mi sono state applicate due lac provvisorie a protezione della cornea da rimuovere dopo 2gg. Purtroppo una volta tolte le lenti non ho notato particolari cambiamenti ed infatti il mio visus è arrivato sforzandomi molto a 4/10. Il chirurgo dice che il miglioramento c’è (da 3 a 4 decimi!?!) e che comunque è necessario aspettare. Mentre scrivo sono passati quasi 4gg dall’intervento di ritocco e direi che la situazione non è variata. Ammetto che non so più cosa sperare ed a chi rivolgermi ed affidarmi. Un ultima nota, nella mia cartella clinica leggo: retina poco pigmentata e mezzi diottrici trasparenti dopo l’intervento.
Una percentuale di ritocchi del 30-40% è da considerarsi normale per queste tipologie di interventi?
È possibile che il mio difetto così elevato (soprattutto per l’astigmatismo) non fosse realmente correggibile?
Date le modifiche del mio difetto tra le due visite post-operatorie dopo 6 e 21gg dal primo intervento non era il caso di attendere ancora per effettuare il ritocco?
I tempi di recupero per interventi di questo tipo possono essere anche di settimane, nonostante la media dei pazienti recuperi gran parte del difetto in poche ore e poi gradualmente nei giorni successivi?
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
la ringrazio di averci segnalato questo caso.

Ci sono alcune sue affermazioni che andrebbero analizzate attentamente.

Le mie linee GUIDA e quelle della comiunita' scientifica internazionale (WWW.AAO.ORG)non sono queste.

Le consiglio vivamente di rivolgersi a specialistici di altissimo livello

a Padova

Dott DIEGO MICOCHERO


a Milano

dott LUCIO BURATTO

oppure venga in Istituto quando ritiene
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la sua risposta. So che la deontologia professionale vi impedisce di esprimere tutte le vostre considerazioni in merito alle esperienze avute dai pazienti con altri specialisti, è anche questo uno dei motivi per i quali non ho citato il chirurgo che mi ha operato. Ovviamente però il suo commento un po' mi preoccupa, mi piacerebbe sapere quali mie affermazioni in particolare ritiene dovrebbero essere "analizzate attentamente", ma probabilmente avrebbe bisogno di conoscere meglio il mio caso e di disporre almeno della mia cartella clinica. Le chiederei allora quantomeno delle indicazioni sulle "linee guida" a cui lei fa riferimento. Ho provato a cercare qualcosa sul sito che ha indicato, ma non sono riuscito a trovare nulla. Ha del materiale da inviarmi o dei link a cui possa fare riferimento?
Al momento ho deciso di aspettare qualche settimana per vedere se ci saranno delle evoluzioni nella mia vista e per capire come il mio chirurgo intenderà procedere. Chiaramente qualora mi proponesse un secondo intervento di ritocco quasi sicuramente non accetterò. Nel frattempo vorrei raccogliere quante più informazioni possibili per poi rivolgermi al Dott. Micochero che lei mi ha indicato.
Grazie ancora per la sua risposta.