Utente 300XXX
SAlve,
Ho partorito il 5 aprile quindi 17 giorni fa con puntura della dura madre e perdita di liquor a seguito di epidurale. Dopo il parto sono stata in posizione supina per 48 ore con soluzione fisiologica e alzandomi soltanto per andare al bagno. Il mal di testa è comparso 48 ore dopo, ho continuato a stare a letto in posizione supina, alzandomi solo per il bagno, e dopo una settimana sono stata dimessa dall'ospeldale. Ad oggi il mal di testa è diminuito (malgrado ci siano giorni in cui è ancora forte e persistente) ma continuo a stare sdraiata quasi tutto il giorno, a parte che per il bagno e ogni tanto per il pranzo o la cena. Assumo Tachicaf al bisogno e bevo circa 2 litri di acqua al giorno. Ho consultato l'anestesista dell'ospedale presso cui ho partorito qualche giorno fa il quale mi ha detto di continuare con la terapia assunta finora ma di cercare di svolgere una vita normale alternando momenti di riposo dato che la cefalea può durare anche 6 mesi. Purtroppo è impossibile svolgere una vita normale dato che ancora oggi stando in posizione eretta il mal di testa riaffiora. Sotto consiglio dell'anestesista ho consultato un neurologo il quale mi ha rassicurato sul fatto che non ci sia alcun minimo disturbo neurologico, consigliandomi di continuare la terapia, di bere molto, e sostenendo che il disturbo cesserà nel giro di ulteriori 10-15 giorni. Mi è sembrato molto scettico riguardo i 6 mesi prospettati dall'anestesista.
Vorrei avere un ulteriore parere da voi e capire se lo stare all'inpiedi può rallentare il processo di guarigione, e se secondo voi il sintomo perdurerà ancora per molto tempo.
Ringrazio in anticipo per la collaborazione e il tempo dedicatomi.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, il disturbo che lei accusa deriva dallo "spostamento" pur minimo delle strutture nervose del canale midollare, che avviene nella stazione eretta, poichè. a causa di un forellino (formato dalla punta dell'ago per la peridurale) rimasto beante e forse non chiusosi ancora completamente, fuoriesce del liquor.
L'ago da peridurale ha un certo calibro ed è possibile che ci voglia ancora un poco per la chiusura del foro e quindi per la stabilizzazione del liquor, ma 6 mesi di tempo non li ho mai osservati.
A mio avviso la stazione eretta, alternata ed a piccole/medie dosi, non compromette la chiusura del forellino e quindi la risoluzione dei sintomi, se pur le provoca cefalea. Cerchi comunque di non esagerare e continui la terapia: secondo me dovrebbe risolversi nel giro di alcuni giorni anche perchè lei ci dice che comunque va già meglio.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott Martin,

intanto la ringrazio per la sua tempestiva risposta. Purtroppo il mal di testa è ancora presente, alterno giorni in cui è più leggero che mi fanno credere stia passando e giorni,come oggi, in cui si presenta più forte ( non capisco il perchè di questa alternanza). Ad ogni modo mi limiterò ad alzarmi solo per il bagno e per i cambi del bambino.
So che non è possibile prevedere una tempistica ma secondo il suo parere potrebbero volerci ancora mesi o si tratta di 15/20 giorni ancora? Purtroppo il non sapere quanto ancora dovrò stare in questa situazione, avendo un neonato in casa, è davvero invalidante e stressante. Ad ogni modo Lei mi conferma che la cefalea è destinata a passare, è corretto?
La ringrazio nuovamente e le auguro una buona giornata.
[#3] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile Signora buon giorno, le confermo che il suo, che non è affatto un caso isolato, è un problema destinato a risolversi. Ovviamente non si può dare una scadenza fissa, ma l'ipotesi del neurologo mi pare piuttosto congrua.
Comprendo che la sua situazione va ben al di la di una semplice cefalea postoperatoria; avendo lei avuto un bambino ed essendo impegnata ad occuparsi di lui, lo stress postparto può giocare un suo ruolo.
Cordiali saluti e non esiti al bisogno a scrivere ancora.
[#4] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott Martin,

mi scuso nuovamente per il disturbo, ma considerato che il mal di testa non è ancora passato vorrei chiederle se è normale che un giorno accusi meno dolore e il giorno dopo un po di più. Sara magari dovuto al fatto che il giorno prima sono stata un pò di piu in posizione eretta? E' come se stando un poco di più impiedi il sintomo peggiori e non capisco, a questo punto, se peggiora solo il sintomo doloroso o la chiusura del buchino.
Inoltre considerato che sono trascorsi 23 giorni, le sembra una tempistica normale? perchè guardando su internet leggo tempi di risoluzione massimi di 3 settimane, e avendole io superate e non essendo ancora cessato il fastidio mi chiedo se sia normale.
Mi scusa nuovamente per l'insistenza e le porgo i miei saluti.
[#5] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile Utente mi permetto di risponderle perchè sono passati alcuni giorni dalla sua replica e sicuramente la Collega, al momento, non può farlo. Non trovo strano che la cefalea da puntura accidentale della dura, che sta lamentano da giorni, non sia ancora terminata e dell'andamento alterno che può essere legato probabilmente al fatto che, sì, effettivamente il mantenimento di una stazione eretta per più tempo può esacerbare una sintomatologia legata alla non completa chiusura del piccolo buco meningeo. I tempi ci sono tutti, nella mia esperienza personale mi è capitato un caso, anche se raro, di cefalea per poco più di tre settimane. Pertanto deve avere ancora pazienza per una decina di giorni, assumere, al bisogno, la terapia antinfiammatoria quando il fastidio è insopportabile e cercare, per quanto possibile, di stare a riposo per evitare che la stazione eretta e la pressione del liquor sulla piccola falla dilati le fibre che sono in via di chiusura. Le chiedo se l'intensità massima del dolore sofferto di questi ultimi giorni è la stessa della fase iniziale del problema...
Saluti
[#6] dopo  
Utente 300XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dott. Alvino,

intanto la ringrazio per la risposta. Da circa 3/4 giorni il mal di testa è diminuito notevolmente e la mattina è abbastanza leggero, a momenti assente, a tratti ricompare leggero. Per questo motivo ho quasi ripreso le mie attività quotidiane alternando un riposo pomeridiano. Dalla sua precedente risposta capisco che la stazione eretta può fare riaprire il buchino che si sta chiudendo o capisco male? spero, arrivata a questo punto,di non dover continuare a stare totalmente a letto, lei cosa mi dice?
Grazie, saluti,
[#7] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Che presto la situazione, come da lei descritto ora, andrà in totale guarigione, come da noi rassicurato.
Cordialità