Utente 227XXX
Salve cari Medici.
Da circa un anno mi ritrovo a convivere con un problema che ,vista la persistenza,comincia a preoccuparmi sul serio.
Sia durante i rapporti con la mia ragazza che in masturbazione,la mia eiaculazione risulta a colata,e il mio sperma ha un colore leggermente giallino ed è denso e appiccicoso e gusto acidulo.
non avverto nessun altro fastidio se non ,a volte,un calo del desiderio,che però credo possa essere naturale.
Vorrei sapere se questi possono essere dei sintomi di qualche problema o se invece
è tutto normale.
Vi ringrazio per l'attenzione.
Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
innanzi tutto bisogna escludere la presenza di una infezione. Successivamente se non lo ha già fatto è utile un ceck-up andrologico.
Per quel che riguarda le variazioni dell'intensità del desiderio è normale che si abbia una variabilità ciclica che può essere a cadenza giornaliera, settimanale o mensile, un pò come il nostro tono dell'umore influenzato anche dalle vicissitudini quotidiane.
[#2] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
innanzi tutto bisogna escludere la presenza di una infezione. Successivamente se non lo ha già fatto è utile un ceck-up andrologico.
Per quel che riguarda le variazioni dell'intensità del desiderio è normale che si abbia una variabilità ciclica che può essere a cadenza giornaliera, settimanale o mensile, un pò come il nostro tono dell'umore influenzato anche dalle vicissitudini quotidiane.

[#3] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dott.Scalese per la celerità della risposta..
Stamattina ho parlato del mio problema con il mio medico curante che mi consigliato di fare una spermiocoltura + spermiogramma con antibiogramma.
Ora le chiedo,lo spermiogramma mi pare di aver capito che serve per trovare eventuali infezioni alle vie seminali.Ma la spermiocoltura a che serve?Ha a che vedere con la fertilità?I miei sintomi potrebbero indicare dei problemi di fertilità?
Sinceramente sono molto preoccupato.
[#4] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
ops.. ho invertito i termini.
[#5] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Lo spermiogramma è utile essenzialmente per valutare la qualità del liquido seminale è quindi per avere una orientamento approssimativo sull'indice di fertilità.
La psermiocoltura è utile per evidenziare e tipizzare la crescita di eventuali germi patogeni.

Normalmente questi due esami per completezza si chiedono in associazione e non perchè si pensa ad una sintomatologia correlata alla infertilità.
[#6] dopo  
Utente 227XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora dottor Scalese.
Questo mi rasserena un po.
Saluti
[#7] dopo  
Dr. Gino Alessandro Scalese
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2000
Prego!