Utente 301XXX
Buongiorno,
Io e mia moglie presto avvieremo le procedure per una FIVET (lei ha subito l'asportazione di una tuba in seguito a una gravidanza extrauterina, e a un successivo controllo la tuba rimasta è risultata impervia), e in vista di ciò ho eseguito uno spermiogramma. Purtroppo il mio medico non sarà disponibile prima di qualche giorno, e vorrei perciò sottoporre alla vostra attenzione i risultati per avere un quadro generale della situazione:

QUANTITA' 5,0
PH 7,8
VISCOSITA' normale
FLUIDIFICAZIONE avvenuta
ASPETTO avorio opalescente

NUMERO DI SPERMATOZOI 50 mil./ml
NUMERO TOTALE 250 mil
AGGLUTINAZIONE SPECIFICA 5%
AGGLUTINAZIONE ASPECIFICA 5%

FORME NORMALI 10%
ANOMALIE DELLA TESTA 20%
ANOMALIE DEL TRATTO INTERMEDIO 30%
ANOMALIE DELLA CODA 20%
RESIDUI CITOPLASMATICI 30%

MOVIMENTI PROGRESSIVI RAPIDI E LENTI 30%
MOVIMENTI NON PROGRESSIVI 10%
ELEMENTI IMMOBILI 60%
VALUTAZIONE MOBILITA' PROGRESSIVA 30%
VITALITA' 50%

PRESENZA DI ELEMENTI IMMATURI DELLA LINEA SPERMATOGENETICA
PRESENZA DI CRISTALLI DI SPERMINA



è un quadro generale nella norma oppure vi sono problemi più o meno seri?

grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

se l'esame è stato fatto in laboratorio dedicato e seguendo le ultime indicazioni date dall'OMS 2010, l'indagine qui indicata può considerarsi nella norma; comunque ora è sempre bene sentire in diretta il suo andrologo di riferimento che sicuramente sta seguendo le vostre "vicende riproduttive", insieme al ginecologo di sua moglie.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Gent.mo dott. Beretta,

l'esame è stato eseguito in un centro specializzato secondo le ultime normative WHO (OMS). Data la nostra particolare situazione di coppia siamo ovviamente sempre in contatto con andrologo e ginecologo. Ho provveduto a trasmettere i risultati al ginecologo di mia moglie e all'andrologo. Il ginecologo mi ha confermato che la situazione è relativamente normale (prima del 2010, ha rilevato, mi sarebbe probabilmente stata diagnosticata una teratozoospermia, essendo la soglia minima dell'epoca al 30%, mentre dal 2010 è stato spostato al 4%).

Come detto, riuscirò a incontrare l'andrologo tra qualche giorno, anche se lui mi aveva già chiarito in precedenza che lo spermiogramma era solo "il primo passo" e che ulteriori esami mirati sarebbero seguiti in ogni caso.

grazie mille della pronta risposta.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'esame da lei postato, secondo le ultime indicazioni, date dall'OMS, è nella norma e quindi ora la palla passa al suo andrologo e al vostro ginecologo che hanno in mano la vostra situazione clinica reale e vera.

Ancora cordiali saluti.