Utente 144XXX
buongiorno

ho un figlio a cui è stata scoperta l'allergia a nocciola, noce e arachide all'età di 9 anni in seguito a shock. Nessun genitore o parente allergico, allattato al seno fino ai 6 mesi, svezzamento senza problemi.

- quali possono essere le cause di questa allergia se si esclude la familiarità ?

ora, dopo 2 anni dalla diagnosi, cominciano anche i problemi da pollinosi, con rinite e cross reattività con alimenti.

- è stata l'allergia alimentare a portare quella respiratoria o viceversa, pur non avendo mai avuto sintomi nemmeno per questa ?

- un'ultima domanda: a che punto siamo con i vaccini ? esiste la possibilità di vaccinazione per l'allergia alimentare a questa frutta a guscio ?

- e fare la densibilizzazione per i pollini ha senso, visto che è presente quella alimentare ? eventualmente per evitare le reazioni crociate ?

- che probabilità ci sono che queste allergie scompaiano da sole con la crescita del bambino ?

grazie davvero per le risposte

martina

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Non sempre è presente l'allergia nei genitori ma magari negli zii o nonni. Viene trasmessa la predisposizione genetica e non l'allergia per cui non tutti diventano realmente allergici.
Prima si ha la pollinosi, talvolta anche non manifesta e poi viene l'allergia alimentare.
Purtroppo non esistono ancora le vaccinazioni per alimenti.
Sicuramente utile il vaccino per i pollini e talvolta può migliorare anche quella alimentare ma non ci si può fidare.
Purtroppo deve eliminare la frutta secca dalla dieta per stare tranquillo.
Cordiali saluti