Utente 301XXX
Salve a tutti, vi scrivo in quanto circa tre mesi fa,una mattina ho bevuto una tazzina di caffè al bar (ho sempre bevuto solo una tazzina di caffè al giorno o un tè al giorno la quale non mi avevano mai fatto questi effetti, constatati misurandomi la pressione ogni tanto) poi circa mezzora incominciavo a sentire le palpitazioni, cosi con il mio misuratore di pressione ho registrato la mia frequenza cardiaca, che era all'incirca sui 95 - 110 battiti al minuto, questo si protrasse fino a tarda sera quando mi sono fatto una camomilla, allora è scesa ai valori di 70-80.

Sono quindi andato dal medico il giorno dopo, sentendo il battito lo notava accelerato , ho fatto le analisi del sangue per sapere se era la tiroide ma questa risultava normale, altre volte dopo ho bevuto una tazzina di caffè con lo stesso effetto (persino una volta con il decaffeinato) tranne con il tè che invece non mi da un effetto cosi forte. Mi preme aggiungere che gli ultimi anni sono stati particolarmente ansiosi per me.

Volevo chiedervi se secondo voi erano necessari ulteriori esami? e/o modifiche di comportamento.

Grazie anticipatamente per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
La cosa piu' semplice e' astenersi dal caffè, visti gli effetti, ma di certo non devi effettuare nessun controllo particolare.
Saluti