Utente 301XXX
Salve, sono un ragazzo di 25 anni e vi racconto la mia storia... è da circa un anno a questa parte che mi sono accorto con la vecchia partner che soffro di disfunzione erettile o meglio dell'incapacità di riuscire a mantenere un erezione per permettere una penetrazione. Dopo il trauma e lo stato d'animo depresso ho chiuso con quella ragazza ...è passato circa un anno e mezzo e ho conosciuto un altra ragazza ma il problema si è ripresentato nel momento in cui mi distraggo per prendere il profilattico perdo completamente l erezione, la quale comunque non era abbastanza poderosa per permettere l atto sessuale e non mi ritorna piu. Pieno di vergogna e sensi di colpa ho deciso di chiamare il medico il quale mi ha detto che il problema è di natura psicologica in quanto l eccitazione avviene e quindi ha escluso un problema organico, premetto che l'autoerotismo avviene con normalità. Cercando su internet ho riscontrato casi simili che hanno risolto o almeno alleviato assumendo cialis o levitra, quello che vi chiedo è... posso migliorare la mia autostima assumendo queste compresse? posso chiedere la prescrizione al mio medico di famiglia? credo sia un problema di ansia da prestazione poichè ogni volta che si avvicina l atto penso "ecco che accade" e puntualmente accade. Non so piu che fare ,vi prego risollevatemi il morale...Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,credo che sia giunto il momento di consultare un esperto andrologo che,con una diagnosi di primo livello,legata alla visita ed alla determinazione dei tassi ematici degli ormoni sessuali,nonché,eventualmente,ad un ecocolordoppler penieno,possa chiarire i dubbi e allontanare le banalizzazioni diagnostico-terapeutiche autogestite che fanno trionfare gli aspetti psicologici, scontati, specialmente quando si indossa il profilattico.Cordialità.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile ragazzo,
come suggerito dal Collega la valutazione deve essere andrologica, dopo escluse le cause organiche si procederà con la disamina di quelle psichiche, relazionali, ecc....

Le pillole dell'amore, cialis, levitra, ecc...non servono affatto per aumentare la sua autostima e non vanno assunte a casaccio.
Anche l'ansia da prestazione necessita una diagnosi clinica adatta, avere l'ansia da prestazione non significa non avere nulla...prevede n protocollo terapeutico adeguato e calibrato alla sua psiche\soma e coppia .

le allego qualche lettura

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologica-dalla-terapia-orale-per-il-deficit-erettivo
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html