Utente 128XXX
Buongiorno, premesso che i miei problemi con l'intestino sono cominciati durante la pubertà (non ho mai avuto un intestino regolare, ora ho 36 anni) espongo brevemente il mio quesito. Da qualche anno, se non vado di corpo per 2/3 giorni, quando finalmente riesco a sentire lo stimolo all'evacuazione (indipendentemente se indotto da prugne o clisteri o supposte glicerina) ho delle forti fitte di dolore all'addome seguite subito dalla defecazione che a sua volta è seguita da un piccolo ruttino, la prassi si ripete per 3 o 4 volte finché non mi sono liberato completamente. Le feci sembrano nella norma.
La mia pancia è sempre gonfia, anche se scorreggio abbastanza, ovviamente dopo essere andato in bagno mi sento leggermente meglio.
Sono alto 1.75 e peso 74 KG, insomma per intenderci nudo sembro una patata con gli stecchini...
Sono impiegato ma cerco di fare una mezzoretta di camminata/ciclette ogni giorno.
Mi piacciono molto frutta e verdura, li mangio regolarmente.
Sarà il caso che mi faccia vedere da uno specialista? che tipo di visita dovrei richiedere?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Si, una visita gastroenterologica per verosimile colon irritabile.Prego.
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Aggiungo che oggi (e a pensarci bene non è la prima volta) ho cominciato a sudare prima di ogni evacuazione e il piccolo ruttino si è trasformato in intensa nausea prossima al vomito. Le fitte dolorose sono state più intense del solito e le feci più piccole ma abbondanti, di marrone chiaro e ricoperte da dei filamenti chiari. Ultimamente sto prendendo un integratore di fibre a base di Psyllium (1cp al mattino con 2 bicchieri d'acqua).
Sospetto che a bloccarmi l'intestino/colon siano le abbuffate, specialmente a cena, soprattutto quelle di insaccati.
Mi consiglia di annotare su un diario tipologia e quantità dei pasti per qualche settimana prima di sottopormi a visita gastroenterologica?
Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
No.