Utente 725XXX
Gent.mo Prof. Massimo Vitali
Gent.mo Prof. Giovanni Martino

Faccio seguito al mio quesito del 02.09.2005,
Tengo a precisare che l'andrologo a cui mi sono rivolto non ha ritenuto utile effettuare altri esami tipo angiografia peniene,cavernografia,ecografia,in quanto in precedenza ho assunto Cialis e Viagra 25mg con risulati "imbarazzanti", nel senso che l'erezione è stata fin troppa...(l'effetto del Cialis dura 3/4 giorni!)quindi, l'andrologo ha escluso altre cause organiche...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
iniziare ad utilizzare farmaci che influiscono sul meccanismo erettile alla Sua età è possibile, talvolta utile o indispensabile. Ma non si fa nessun tipo di diagnosi di disfunzione erettile in questo modo, abbastanza inusuale per non aggiungere altro. E' come se a un paziente che assume un farmaco antispastico per dolori addominali, visto che il dolore è passato, non si consigli poi di procedere agli accertamenti per capire a cosa era dovuta la colica! Non so se sono stato chiaro.
Il mio consiglio? Cambi Urologo!
Auguri per tutto e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO