Utente 301XXX
Premetto che sarei dovuta andare molto tempo fa dal dottore ma, come molte persone, quando si parla di medici ho paura/sono pigra/mi comporto da incosciente/non voglio pensare al peggio.
E' circa un anno che le mie urine puzzano terribilmente di ammoniaca mista ad acetone, tutti i giorni. Anche lavandomi di frequente, l'odore si ripresenta dopo neanche un paio d'ore persistendo anche sugli slip, costringendomi all'uso di salvaslip costantemente.
I reni mi dolgono almeno una volta a settimana, tanto da dormire su un fianco, e il colore delle urine varia da arancione a tè a marrone a verde.
La quantità di urina e la frequenza sono sempre variabili.
Non ho particolari bruciori intimi; forse più del prurito.
Non prendo farmaci, non bevo nulla (solo acqua, almeno 1,5 litri al giorno), non fumo, non mi drogo. Sono, però, obesa e sono in cura per questo motivo da circa 1 mese da un dietologo/diabetologo/omeopata: corretta alimentazione e movimento, e ci sono già notevoli risultati. Il dottore ha detto che ho sviluppo insulinoresistenza ma, per adesso, non intende darmi farmaci. A questo dottore non ho accennato nulla circa il mio "disagio", forse per vergogna.
Sapreste dirmi cosa "potrebbero" avere i miei reni e/o vescica?
Grazie in anticipo!
[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregia signora,
sarebbe utile che lei eseguisse un banalissimo esame urinecon urinocoltura associato ad un dosaggio dell'azotemia e della creatinina. Con queste poche e semplici analisi avremmo a disposizione tutti gli elementi per un giudizio sulla salute dei vistri reni. Nello specifiico però,consiglierei anche l'esecuzione di un tampone vaginale per micoplasmi,miceti,germi comuni,trichomonas;molto spesso delle banali vaginiti possono dare suddetti sintomi. Con le risultanze non esiti a richiedere una rivalutazione sul nostro sito.
cordiali saluti