Utente 301XXX
Buongiorno cari dottori ho 41 anni e da agosto 2012 soffro di varii problemi al basso addome ..gonfiore ,molta aria specialmente dopo pasti..basso addome dolente ,dolore nella fossa iliaca sinistra .Non andavo mai regolarmente al bagno a volte capitava di saltare 2 o 3 giorni .In piu mi sentivo stanca e spossata , ho perso qualche chilo perche mi sentivo sempre lo stomaco chiuso. .Ho anche reflusso gastroesofageo accertato . Non mi sono allarmata piu' di tanto visto un periodo di stress estremo (ho perso mio fratello 1 anno fa) Verso dicembre arrivano 3 giorni di forti dolori,sempre lo stesso dolore nella fossa illiaca ,sapore metallico in bocca e bruciore accompagnato da un senso di fastidio intestinale. Mi reco dal medico di famiglia dei miei amici (mi trovo al di fuori del posto di residenza) ma lui si rifiuta perfino di darmi un'occhiata,dopo qualche giorno i dolori passano.Nel frattempo prendo fermenti sperando che la situazioni migliori e sembra che qualcosa migliora per qualche giorno dopo peggiora e cosi si via.Verso la metà del marzo arrivano di nuovo dolori ma questa volta ancora piu forti e insistenti..vado al pronto soccorso.Al ps mi fecerò rx del torca e addome..esito addominalgia aspecifica e mi prescrivono ecografia addominale completa.Oggi ho fatto ecografia .
Esito:
Fegato di dimensioni lievemente incrementate a struttura finemente dismogenea come da etopatia cronica senza lesioni focali di significato patologico.Colecisti ben distesa ,a pareti sottili,alitiasica.Non dilatate le vie biliari intra ed extra epatiche.La vena porta e le vene sovraepatiche hanno calibro regolare.Non espansi pancreaticiti e/o surrenalici.Milza di dimensioni ed ecostruttura nei limiti di norma. I reni sono in sede con conservato rapporto cortico-centrale senza evidenza di dilatazioni delle cavità calico-pieliche ne immagini iperecogene sospette in senso litiasico. Non visibili aneurismi dell'aorta addominale.Assenza di tumefazioni a carattere linfoadenopatico in sede peri-aorto-cavale.Non falde liquide negli spazi peritoneali sovra-mesocolici.Vescica poco repleta per quanto valutabile senza alterazioni di contenuto.Riferiti precendenti interventi ginecologici di cui non si dispone di alcuna documentazione(ho eseguito esportazione di una cisti dermoide al ovaio sx e miomi uterini nel febbraio del 2011).Mal valutabili i genitali interni per mancanza di adeguata finestra acustica vescicale e per interposto meteorismo enterocolico,pur con tali limiti sembra in alcune scansioni apprezzabile immagini pseudocistica all'annesso sinistro di circa 3 cm.,non escludibile possa invece trattarsi di ansa enterocolica contenente liquido endoluminare.
Quadro necessariamente da sottoporre a valutazione ginecologica ed a completamento diagnostico con eco-TV.
Vi chiedo gentilmente una risposta in modo che io possa almeno capire e per quanto possibile tranquilizzarmi in attesa di una consultazione medica.Cordiali saluti e grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
È possibile che il suo meteorismo sia legato al colon irritabile.
Sarebbe però opportuno contattare un gastroenterologo/epatologo per una precisa definizione della sospetta spatolati a cronica segnalata ecograficamente.

Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per la risposta ,provederò al piu presto.Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Distinti Saluti
[#4] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno e cordiali saluti.
Da circa una settimana soffro di molta aria a volte prima che il primo boccone mi arrivi allo stomaco,con dolori addominali e epigastrici..io soffro anche di reflusso gastroesofageo,4 giorni fa dopo il pasto serale la pancia mi si è gonfiata come un uomo...e la mattina dopo mi sono svegliata con dolori addominali e epigastrici a piegarmi in avanti sentivo dolore e una forte nausea, diarrea acquosa per tutto il giorno,feci color giallo verde con piccoli pezzetti simili ai sassoslini,tutto questo accompagnato dai brontolii ,bevevo solo acqua e solo alla sera ho mangiato un po di riso bianco senza nulla.Mi son risvegliata con i dolori verso le 4 di notte ancora con la diarrea e la mattina con sucessive 3 scariche dopodichè è finita.Ieri ho sempre avuto lo stomaco chiuso fino alla sera che finalmente ho sentito appetito e quindi ho mangiato.Puntualmente mi si è gonfiata la pancia .Stamattina mi sono svegliada di nuovo con la diarrea,prima scarica con delle feci tipo a strisce galleggianti,la seconda acquosa sempre sul color giallo verde,dolore epigastrico persiste un senso di nausea e un forte dolore sotto le scapole.Non nascondo che questa volta sono davvero spaventata perche sto male e non so a chi rivolgermi perche purtroppo non ho una residenza nel posto dove sto e di conseguenza nemmeno un medico di famiglia.Sono già stata 2 volte in precedenza al pronto soccorso per altri problemi..e ho chiesto anche un aiuto e informazione cosa potrei fare in questo caso ma senza alcuna risposta.Vi chiedo gentilmente una risposta anche perche sono davvero disperata.Cordiali saluti e grazie in anticipo.
[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
[#6] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Grazie veramente di cuore,buon pomeriggio.
[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Buon pomeriggio a lei.

Auguroni