Utente 301XXX
Salve
Ho 25 anni e fino a qualche tempo fa non ho mai avuto alcun tipo di problema riguardante l'erezione o problemi sessuali in generale.
Nell' ultimo mese ho cominciato ad avere, durante i rapporti, dei cali fino a trovarmi in situazioni di totale assenza dell'erezione.
Ho provato a cambiare alimentazione, smettere di fumare e riposare di più. Ma non sembra risolversi.Noto che durante i rapporti e non, la voglia c'è così come la sensazione di eccitazione ma il pene sembra rimanere in uno stato semi-flaccido o peggio.
Inoltre non ho più erezioni spontanee durantel'arco della giornata.
Riesco ancora ad eiaculare aiutandomi con una forzata masturbazione, ma tendo a perderla immediatamente nell'attimo in cui mi fermo e comunque la quantità di sperma sembra essere minima.
Ora, sicuramente mi recherò presso lo studio di uno specialista, però vorrei conoscere giusto qualche opinione a riguardo, per farmi un idea.
Qualcuno dice che potrebbe essere un problema di natura psicologica ma non mi è mai successo prima,comparsa dall'oggi al domani e non essendo stato esposto ad alcun tipo di trauma.
Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la difficoltà erettile psicogena fa in genere riferimento ad un tipo di carattere piuttosto che di episodio, alla sua età è la causa più frequente, relativamente frequenti sono anche cause prostatiche od ormonali, rare le circolatorie, eccezzionali le cause neurologiche.