Utente 193XXX
Buonasera gentilissimi dottori, premetto che sono diabetica da circa 40 anni con retinopatia diabetica stabilizzata dal trattamento laser, volevo chiedere un consulto in merito agli antiemorragici in caso di emorragie vitreali in assenza di area ischemica e precisamente visto che mi è stato detto in parole semplici che il vaso è debole e quindi soggetto a rotture e perdite di sangue, ma non può essere trattato con laser in quanto fortunatamente non ci sono aree ischemiche e quindi devo tenere sotto controllo glicemia, pressione, sforzi e via dicendo, mi chiedo se ogni qualvolta arriva un'emorragia come purtroppo mi è già successo per tre volte, devo prendere sempre il Tranex da 250 e Adona da 25mg? Devo rassegnarmi a tutto questo? oppure ci sono altri trattamenti? Questi farmaci a lungo andare potrebbero farmi male? Ringrazio di cuore per la vostra gentilezza e rimango in attesa di una cortese risposta come del resto avete sempre fatto . Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Daniele Di Clemente
28% attività
0% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2013
Cara sig.ra,
dalla sua accurata descrizione del suo caso si percepisce la lunga dimestichezza che ha con i medici, con gli oculisti ,in particolare. Del resto, essendo lei affetta da retinopatia diabetica, è importante un costante controllo oftalmologico.

Per tali motivi mi limiterò ad aggiungere solo che ,in casi analoghi al suo, io spesso prescrivo Il Vessel, dapprima in fl. intramuscolari, e successivamente, in compresse di mantenimento, in quanto ritengo che sia un farmaco duttile, efficace, sia dal punto di vista preventivo che terapeutico, in base al dosaggio, ovviamente.
cordiali saluti
DDC