Utente 301XXX
Gentile dottore, sono una ragazza di 30 anni e da un paio di anni soffro di una dermatite in zona perianale che si estende verso l osso sacro. Due anni fa il dermatologo mi ha prescritto la crema Travacort e una pasta protettiva Humana baby. Dopo un mese di questa cura la situazione pareva migliorata, il rossore era diminuito anche se non del tutto e il bruciore passato anche se ho sempre continuato a mettere la pasta protettiva. Poi con il passare dei mesi la situazione e' cambiata, nell' osso sacro la pelle ha iniziato a seccarsi e anche internamente ho iniziato a accusare nuovamente bruciori, però bastava che mettessi un po' di crema protettiva che il bruciore passava. Qualche giorno fa ho deciso di tornare dal dermatologo, il quale mi ha detto che non ha visto nulla di preoccupante, forse una sospetta micosi. Mi ha dato da applicare la crema Canesten per venti giorni e dei lavaggi con il detergente Physiogel. A distanza di una settimana fa, la pelle secca verso l' osso sacro e' leggermente diminuita anche se non del tutto, ma i bruciori interni a volte continuano e si risolvono solo usando la pasta protettiva. Ora mi chiedo, com e' possibile che una banalissima pasta protettiva allo zinco sia più efficace di un farmaco come Canesten ? Sono un po' preoccupata e avvilita, anche perché sono leggermente ipocondriaca e penso sempre al peggio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Silvia Suetti
36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentilissima

ritengo che sia utile sospendere subite le terapie empiriche che sta producendo da tempo senza efficacia e rivolgersi alla sede dermatologica che potrà chiarire se il suo problema sia compatibile con una delle tante possibilità le quali spaziano da dermatosi acute a infettive fino a quadri cronici dermatosici (dalla psoriasi al lichen etc. etc.)

saluti cari