Utente 301XXX
Salve,
mia madre da circa due mesi soffre di strane palpitazioni, anche se in realtà non è in grado di riferire in modo dettagliato il disturbo che avverte.
Lei dice di sentire il cuore saltare, perdere colpi, battere forte e in modo anomalo, in pancia, in gola e di stare molto male.
Quando le viene questo disturbo, nota che se sta ferma in una posizione, dopo un po', le passa, ma a volte le è anche durato tutta la notte.
Questi disturbi le velgono prevalentemente la sera, ma adesso inizia anche ad averli di giorno.
Una volta siamo state al pronto soccorso ma non hanno rilevato niente di significativo.
Si è sottoposta ad esami di: Holter, ecocardiogramma e ecodoppler, dai quali non è emerso niente di significativo.
Il cardiologo che l'ha visitata, sostiene che questi disturbi siano da mettere in relazione con la tiroide, poiché il tsh è risultato pari 0.075, mentre l'endocrinologo da cui è in cura, invece, ritiene che ciò sia da escludere, dal momento che in passato l'ha avuto anche più basso e non accusava alcun disturbo.
All'inizio ritenevamo fosse plausibile la diagnosi del cardiologo, poiché mia madre soffriva anche d'insonnia, ma il problema è che nonostante abbia diminuito la dose di tiroxina, l'insonnia è passata, ma queste strane palpitazioni persistono, anche assumendo l'ansiolitico che il cardiologo le ha prescritto. La mia preoccupazione è che abbia un'occlusione arteriosa o che il cuore le stia andando in ischemia, ( perché è affetta da diabete mellito, è obesa e soffre di ipertensione per tutte queste patologie assume parecchi farmaci, tra cui metformina, cardioaspirina, lobivon,simestat, janumet e ultimamente dopo la visita del cardiologo anche natrilix che, a quanto pare ,sembra essere controindicato per il dibete)
Non so come comportarmi, perchè malgrado le visite effettuate, continua a stare male, addirittura ha paura di sdraiarsi perché crede che questi disturbi che accusa, si amplifichino/inneschino, quando si corica, e per questo avevamo pensato ad un'origine gastrica, ma in questo caso avrebbe dovuto averli anche dopo pranzo, invece anche ieri sera, pur non avendo cenato è stata male.
Grazie in anticipo a chi vorrà darmi qualche indicazione.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sembra che lei stia descrivendo delle semplici extrasistoli e il fatto che l'Holter sia risultato negativo probabilmente è perchè nelle 24 h della registrazione non se ne sono verificate. Può tentare di documentarle ripetendo l'Holter (magari dei 7 giorni anzichè delle 24 h).
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
L'holter non ha individuato nulla di significativo, ma quando siamo state al prontosoccorso la diagnosi effettuata dai medici è stata la seguente:
Diffuse anomalie della ripolarizzazione ventricolare, con atteggiamento ST rigido.
Clonclusioni: sporadiche contrazioni premature ventricolari.
Volevo inoltre aggiungere che mia madre soffre di apnee notturne (OSAS) che, purtroppo, tra le varie patologie, causano anche il cuore polmonare cronico, infatti siamo in attesa di ricevere il ventilatore.
Ad ogni modo, seguirò il suo consiglio, suggerendo al cardiologo anche l'holter settimanale.
La ringrazio per la tempestività della risposta.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi che le "contrazioni premature ventricolari" che hanno riscontrato in PS sono proprio le extrasistoli che io sospettavo. A questo punto direi che sia importante sopratutto curare le apnee notturne e preoccuparsi dimeno delle sporadiche extrasistoli.
Saluti