Utente 301XXX
Salve, scrivo per mio padre che ha 76 anni, ex fumatore ma ha smesso da 40 anni, ha avuto una pleurite nel 78.
A settembre gli è stata sostituita la valvola aortica con una protesi biologica perchè da alcuni accertamenti risultava stenosi valvolare della stessa. Il reperto anatomo-chirurgico riportava :" Cuore aumentato di dimensioni con marcata ipertrofia ventricolare sinistra; valvola aortica estesamente calcifica; in corrispondenza cuspide coronarica destra a livello anulare è presente cavità contenente materiale di aspetto puruloide". I chirurghi del reparto hanno ipotizzato che il danno sia stato causato da una endocardite e han fatto analizzare il materiale puruloide ma la coltura ha dato esito negativo.
Ha affrontato un percorso di riabilitazione durato circa un mese al termine del quale le condizioni erano definite buone secondo quanto riportava l'esame obiettivo alla dimissione:" all'ascoltazione azione cardiaca ritmica. Non apprezzabili toni e/o soffi di significato patologico. Assenza di edemi periferici e/o altri segni di scompenso. Assenza di soffi vascolari. PA 120/80 mmHg. Apparato respiratorio: respiro eupnoico. Basi mobili. Rumori respiratori su tutto l'ambito. Assenza di rumori patologici aggiunti. ha eseguito un holter con tale risultato: Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione(FC media 78, FCmax 132, FCmin 57) PR nei limiti. BBSx. ESV isolate a bassa incidenza con alcuni brevi fenomeni ripetitivi. EV isolate polimorfe a bassa incidenza con 1 coppia e un run di TVNS di 5 battiti. Non anomalie significative del tratto ST-T.
In questo periodo è stato bene, ma all'ultima visita il cardiologo lo ha trovato peggiorato e non sa spiegarsi il motivo:"buon compenso emodinamico. All'eco compromissione della FE con acinesia dell'apice, del setto e della parete inferiore. Protesi valvolare normofunzionante" . è stata sostanzialmente confermata la terapia in atto, cambiando qualche dosaggio (Amiodarone 200 mg, ASA 100 mg, triatec 5 mg) e aggiungendo Bisoprololo 1,25 mg e Lasix 25 mg 2 volte a settimana.
Gli esami ematochimici sono nella norma tranne il volume filtrato glomerulare (65) e l'urea (55).
Non so se mi sono spiegata bene, ma sono preoccupata per lui,sembra che rispetto al post riabilitazione sia peggiorato.
Cordialmente, vi ringrazio del servizio che offrite alla persone in difficoltà.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, è estramente difficile a distanza esprimere dei pareri in un caso come quello di suo padre. Se il collega che ha eseguito l'ultimo ECO lo ha trovato peggiorato senza spiegarsi il perchè, si figuri noi come possiamo esserle di aiuto. Sicuramente una acinesia così diffusa, se non era presenza precedentemente alle indagine ecografiche pre e post operatorie, non è da sottovalutare e forse richiede un approfondimento. Ne parli anche con i colleghi che l'hanno operato.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
Grazie per la risposta, effettivamente mi rendo conto che è difficile fare una diagnosi a distanza, però mi ha dato un suggerimento a cui non avevo pensato,poichè non abbiamo più interagito con i chirurghi ma solo con i cardiologi della riabilitazione, che comunque hanno detto che sta reagendo bene alla cura e han trovato un piccolo miglioramento , ma io sono preoccupata comunque.
Grazie ancora e buone cose