Utente 302XXX
Salve ho 20 anni , da piu di una settimana presento i seguenti sintomi: tachicardia (non eccessiva ma comunque fastidiosa) senso di giramento di testa e debolezza alle gambe. Circa due mesi fa ho fatto una visita dal cardiologo per probabile malfunzionamento della valvola mitralica, ma il cardiologo stesso ha escluso problemi trovandomi in perfetta forma. Una settimana e mezzo fa sono stato una giornata intera alle terme, dovendo guidare per due ore all andata e due ore al ritorno, tornato a casa mi sentivo stremato e durante il viaggio in macchina avevo come paura di guidare e sentivo una forte ansia nel farlo, stessa sensazione che mi viene quando sono in piedi, ad esempio in chiesa o all università, quando invece avverto una forte debolezza alle gambe accompagnata da battito del cuore accelerato...tutti questi sintomi perdurano da una settimana, due sere fa mentre stavo nel letto sentivo il cuore battere velocemente, cominciavo a sudare e ad avere palpitazioni, sono stato cosi per un paio di ore e solo dopo due camomille sono riuscito ad addormentarmi..sono andato in preda al panico dal medico di base il giorno dopo , e quest ultimo mi ha trovato una lieve tachicardia , e visti i miei esami quali eco dopler o ecocardiogramma , mi ha tranquillizzato per quel che riguarda il cuore, inoltre mi ha detto di non temere nulla di negativo che secondo lui sicuramente non è nulla, mi ha fatto fare le analisi del sangue di cui tra una settimana conoscerò i risultati, ed inoltre mi ha detto che secondo lui può essere qualcosa legato alla tiroide o mi ha parlato anche di anemia. In caso mi dovrei preoccupare? nel frattempo che arrivano le analisi posso prendere qualcosa che mi calmi le lievi tachicardie? Posso escludere il peggio e per la debolezza posso prendere integratori minerali ? se si quali?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non deve assumere nulla senza una diagnosi. Attenda i risultati degli esami prescritti, ma se dovessero risultare negativi quello che lei descrive è compatibile con crisi di panico, che non sono di pertinenza cardiologica, ma psicologica.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Per carità dottore , ci mancherebbe , senza diagnosi non prendo nulla..l'unica cosa che volevo fare era prendere qualche tisana o qualcosa in erboristeria contro la debolezza. Esiste qualcosa del genere no? Inoltre posso escludere gravi patologie al cuore o ad altro? Grazie in anticipo
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si, può assumere sostanze naturali in grado di aiutarla a tranquillizzarsi. per il cuore visti i risultati delle indagini già fatte direi che può stare tranquillo.
Saluti