Utente 125XXX
Gentili medici,
Oggi ho accompagnato mio padre 65 anni fumatore ad eseguire una RMN prostatica consigliata dall urologo per un controllo e con nostro grande stupore siamo stati messi al corrente dal primario di radiologia che durante l'esecuzione Dell esame e' stato riscontrato un aneurisma Dell aorta addominale, lo stesso primario ha eseguito una tac per verificare la presenza di eventuali altri aneurismi che per fortuna non erano presenti oltre a quello di 5 cm evidenziato durante la rnm.
È stata consigliata quindi una angio tac e successiva visita dal chirurgo vascolare.
Vi chiedo se l iter suggerito è quello corretto e quali possono essere le indicazione terapeutiche da seguire....sono un po' preoccupato della gravità della situazione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Vitale
20% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
Salve. L' aneurisma dell' aorta addominale viene spesso riscontrato in occasione di esami diagnostici eseguiti per altri problemi (piu' di frequente con l' ecografia addominale). Oltre al fumo di sigaretta anche altri fattori di rischio per patologia aterosclerotica sono alla base delle patologie delle arterie, siano esse stenosanti o dilatative (aneurisma appunto).

L' iter seguito dal collega è quello corretto. Lo studio angio TC è il gold standard per lo studio dell' anatomia dell' aorta addominale. L' utilizzo del mezzo di contrasto permette di visualizzare il lume dell' aorta e distinguerlo dal trombo parietale (quasi sempre presente negli aneurismi). L' angio Tc è anche il punto di partenza per valutare correttamente i diametri dell' aneurisma e decidere quindi se ci sia o meno indicazione ad intervento chirurgico o se continuare con un follow up.

Qualora il chirurgo cascolare decida di proseguire chirurgicamente , lo stesso studio angioTc permetterà di decidere, anche alla luce del quadro clinico generale quale tipo di intervento proporre (chirurgico tradizionale o endovascolare).

Per maggiori informazioni le suggerisco di dare una lettura a questo :

http://www.sicve.it/download/consensi_informati/aneurisma_aorta_addominale.doc

Spero di esserle stato utile.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 125XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dott Vitale,

la sua risposta è stata utilissima, l'ultima cosa che le chiedo è se dopo l'individuazione di un aneurisma ci sono dei comportamenti fisici o alimentari da evitare o da seguire in attesa della visita presso lo specialista.

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Gaetano Vitale
20% attività
0% attualità
8% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2013
L' ipertensione è uno dei piu' importanti fattori di rischio per l' evoluzione della patologia e nei casi a rischio, anche della rottura. Il consiglio è quello di controllare la pressione con regolarità evitando cibi contenenti elevate quantità di sale. Individuare tutti i fattori di rischio ed eliminarne il piu' possibile (il fumo è un esempio).