Utente 302XXX
Buongiorno, soffro di insonnia da anni, ma non è mai stato più del dovuto un problema, mi sono abituata subito a non dormire molto. Purtroppo nell'ultimo anno ho avuto diversi eventi traumatici che mi hanno reso praticamente impossibile dormire, ed il pochissimo tempo che ci riesco sono tormentata da incubi. Anche questa è una cosa che tollero abbastanza bene tutto sommato ma ieri verso le 14, complice una giornata particolarmente difficile, ho pensato di prendere un po' di En così da riuscire a dormire l'intero pomeriggio. Ho preso circa 20 gocce, ed i residui di farmaco più concentrato che erano rimasti nella chiusura..quindi non so precisamente quanto ne ho preso alla fine. Mentre aspettavo l'arrivo del sonno ho notato però che le pupille mi si dilatavano e restringevano in maniera incontrollata, non in maniera molto vistosa, ma avevano comunque piccole ''contrazioni'' continue non dovute alla luce e simili. Mi sono subito spaventata ma ho pensato fosse normale(le precedenti volte che avevo usato En non mi ero mai guardata allo specchio), e mi sono messa a dormire. Ho dormito fino alle 19 e 30, poi mi sono svegliata e il problema agli occhi era ancora lì. Ed anche stamani guardandomi allo specchio c'è ancora, anche se forse sembra leggermente diminuito. E mi sembra anche che le pupille nel dilatarsi non siano perfettamente tonde.
Per il resto sto bene, mi sento stanca e debole come si sentirebbe una persona normale(che non è quindi abituata a non dormire) dopo aver passato una notte in bianco. Ma continuo ad essere preoccupata per questa cosa delle pupille, sono sicura che prima di aver preso le gocce ieri era tutto normalissimo. Credo che lo avrei notato altrimenti.
Devo preoccuparmi? Ieri sera avevo pensato di andare alla guardia medica ma non mi sono trovata molto bene ultimamente lì e temo che andando al pronto soccorso mi terrebbero sotto controllo per troppo e finirebbe per venirlo a sapere mio padre cosa che creerebbe non pochi problemi, inoltre non ho molti soldi per pagare troppi esami. Cosa dovrei fare? Ho esagerato e mi sono ''avvelenata''? Gli occhi fanno così normalmente dopo l'assunzione di questi farmaci? O è imputabile ad altro? Sono una persona con una salute pessima da sempre e mia madre è venuta a mancare per aneurisma un anno fa, quindi ho ancora più paura delle problematiche mediche che non capisco.
Vi ringrazio anticipatamente per aver letto e per le eventuali risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Buongiorno, il dosaggio di farmaco assunto non le ha creato alcun problema. Il "disturbo" (se così può chiamarsi) è totalmente avulso dall'assunzione di questa benzodiazepina. L'eventuale effetto collaterale relativo alla vista con l'assunzione di benzodiazepine può essere se mai la diplopia (visione doppia) o offuscata, per altro estremamente raro.
Segnalo che comunque la circonferenza pupillare varia continuamente, lo possiamo notare proprio come ha fatto lei guardandosi allo specchio, anche perché a parità di luce ambientale conta anche la posizione assunta dal capo e dagli occhi (e quindi la diretta o meno esposizione in quel momento della pupilla a qualsiasi fonte luminosa). Se dovesse notarlo ancora, più che un pronto soccorso può farsi visitare dal suo Medico curante che potrà rassicurarla. La sensazione di spossatezza e/o stanchezza invece può essere un effetto residuo del farmaco assunto.
Cordialità