Utente 301XXX
Buonasera ,
all'inizio di marzo , ho subito l'asportazione di un piccolo neo ( ca 2 cm di diametro ) che si trovava immediatamente sopra il fondo schiena . Il chirurgo che ha effettuato l'operazione mi ha consigliato di procedere al piccolo intervento solo perché , a causa della zona particolare in cui era localizzato , era soggetto a traumatismi .
L'operazione è andata benissimo , nessun dolore . Il chirurgo ha applicato una sutura intradermica con filo riassorbibile , e infatti mi ha pregato di consegnare al medico di famiglia una comunicazione scritta in cui raccomandava di non asportare la sutura .
Ciononostante , quando circa 10 giorni dopo l'operazione mi sono recato dal mio medico di famiglia , la dottoressa affermando che quella specifica qualità di filo da sutura per sua esperienza non si riassorbe mai , me lo ha rimosso .
La conseguenza è stata che tornando a casa subito dopo , ho notato che la ferita aveva ceduto , nel senso che i lembi cutanei che aderivano per mezzo della sutura si erano allontanati e lasciavano intravedere quello che immagino fosse il derma .
Io ovviamente non sono stato felice perché ho immaginato che questo evento avrebbe influito negativamente sulla cicatrizzazione e avrebbe portato ad un esito estetico scadente . Tuttavia non mi sono preoccupato e non mi sono rivolto al medico di famiglia , continuando quindi ad applicare sulla ferita solo delle garze sterili che ho cambiato ogni 2-3 giorni finché non sono scomparse le secrezioni .
Ora , a quasi 2 mesi mi sto un po' preoccupando . Ci sono due aspetti su cui mi piacerebbe avere un vostro parere : il primo è che ho un certo prurito alla ferita , ovviamente niente di così fastidioso , però mi chiedevo se a due mesi fosse normale e se mi devo aspettare che duri ancora molto . Il secondo è che la ferita pur apparendo , almeno all'occhio di un profano , guarita , è ancora molto vistosa , e appare come una zona rosso - bruna , fortemente in risalto rispetto alla cute circostante . Volevo chiedere se anche questo è normale , in quanto io mi aspettavo che la cicatrice sarebbe apparsa dello stesso colore rispetto alla cute circostante .
Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Puo' rientrare nei limiti della norma, sia il prurito sia l' aspetto. Per l' aspetto estetico puo' consultare un chirurgo plastico.