Utente 302XXX
Buongiorno,
ho avuto il 9 marzo il primo episodio di pneumotorace esteso dx. Mi hanno inserito il drenaggio per 4 giorni. Il polmone è ritornato a parete la sta stessa dell'inserimento del drenaggio. Sono tornata a casa ed esattamente dopo 4 settimane recidiva sempre dx (6 aprile). Entrambi gli episodi il primo giorno del ciclo (assumo pillola anticoncezionale - interruzione domenica - pneumotorace sabato successivo in entrambi i casi). Il secondo drenaggio è stato dolorosissimo (morfina a rilascio continuo) e l'ho dovuto tenere per un a settimana perché il polmone non tornava a parete.
Mi sono rimasti parecchi dolori zona seno dx e sotto seno e insensibilità.
Il 5 aprile avevo eseguito una tac che non ha evidenziato bolle.
Ora vorrei sapere se l'intervento è consigliato oppure no (per ora prendo la pillola in continuo su consiglio della ginecologa per eventuale endometriosi).
Inoltre vorrei riprendere l'attività fisica tipo pilates e corsa non troppo affaticante (4/5 km in un'ora).
Quello che mi è rimasto da questi due episodi è l'ansia che ritorni, panico totale ogni tanto anche se praticamente posso dire di non fare fatica a respirare e l'unico disturbo è che mi stanco subito per ogni attività che faccio, sono comunque in malattia fino a fine mese (faccio l'impiegata).
Grazie per quanto i potrete consigliare.
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
8% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Cara utente in considerazione della recidività della problematica l'intervento chirurgico è consigliato e tecnicamente corretto. Strano che i curanti non te lo abbiano proposto al 2 episodio.
Un saluto
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Buonasera dottore,
grazie per la risposta. In effetti mi hanno consigliato la pleurectomia mentre il mio medico di base, il pneumologo e la ginecologa mi hanno consigliato di provare con la pillola in continuo trattandosi forse di catameniale e visto che la tac non ha evidenziato bolle. La pleurectomia è l'unico intervento o ce ne sono altri e si fanno a seconda dei casi?
Mi può dire qualcosa anche per l'attività fisica?
Grazie ancora.
Saluti.

RM
[#3] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
L'associazione temporale con il ciclo farebbe pensare ad uno pneumotorace catameniale legato appunto ad eventuale endometriosi.
L'intervento con pleurodesi è la soluzione
[#4] dopo  
Dr. Claudio Andreetti
40% attività
8% attualità
16% socialità
AREZZO (AR)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Pleurectomia o pleurodesi chimica con agenti sclerosanti (tipo il talco ionizzato). Queste sono le possibilità terapeutiche; la scelta della metodica varia da istituto a istituto. Per l'attività fisica c'è poco da dire: se lo pneumotorace è catameniale l'esercizio fisico influisce solo marginalmente e solo se ad alta intensità di sforzo; se lo pneumotorace è secondario alla rottura di bolle allora qualsiasi fenomeno che comporti l'incremento della pressione intratoracica (anche uno starnuto violento) può determinare l'evento.
Saluti