Utente 379XXX
Salve, sto facendo una cura con Daparox 20 mg per risolvere un problema di attacchi di ansia da circa 7 mesi. Ho letto che l'interazione con antinfiammatori può essere pericolosa. E' così?

Poi vorrei sapere, se possibile, qual è la differenza tra i diversi antidepressivi della stessa categoria? Cioè, io per il mio problema sto prendendo daparox e mi sento benissimo attualmente, mia madre, per un problema di eccessiva stanchezza legata ad una lieve depressione, sta prendendo Cipralex 10 mg, ma non risultati positivi solo parziali. Su cosa basa un medico la scelta di una o di un'altra molecola?
Ringrazio
Un cordiale saluto
[#1] dopo  
Dr. Vito Fabio Paternò
28% attività
4% attualità
16% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
l'utilizzo "cronico" di antinfiammatori è sconsigliato contestualmente a terapie antidpressive, ma certamente potrà usare un antinfiammatorio sporadicamente quando necessario.
In merito alla cura sua e della mamma (probabilmente prescritta da uno Psichiatra differente) potrebbe accadere che la mamma possa anche trarre giovamento dallo stesso daparox, in quanto per un 50% avete la stessa conformazione genetica.