Utente 178XXX
Gentili dott,
sono una ragazza che soffre di forte allergia alle graminacee. Tra un mese dovrò sottopormi ad analisi cliniche (urine e prelievi sangue) per un concorso militare. Per tale ragione il mio medico di fiducia mi ha sconsigliato l'uso di antistaminici fin da ora. Esiste un tipo di antistaminico che non comporta nessun tipo di alterazione delle analisi, o almeno qualcosa che possa alleviare il fastidio che è continuo giorno e notte? ed eventualmente quanto tempo prima dovrei sospendere la somministrazione?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
non c'è motivo di sospendere (o non cominciare) la cura, poiché l'assunzione dei più comuni antistaminici a dosi congrue non è generalmente in grado di alterare gli esami ematochimici.
Saluti,