Utente 302XXX
Salve,
ho 48 anni e circa 20 anni fa ho scoperto di avere il varicocele al testicolo sx.

I sintomi sono minimi sebbene ogni tanto percepisco un fastidio ed un pò di dolore se sollecitato il punto.

vorrei sapere se e quali problemi potrei avere a livello generale ed in particolare per quanto riguarda la fertilità.

grazie mille

cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
http://www.medicitalia.it/minforma/Andrologia/341/Varicocele-una-opinione-corrente-cioe-ortodossa-e-basata-sui-fatti
Per lei il link. Si rivolga comunque ad esperto andrologo e faccia esame seminale ed ormonale, che è ora di fare il punto della situazione.
[#2] dopo  
Dr. Marco Blandamura
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
Da qanto lei riferisce le posso consigliare per prima cosa di esegure un esame dello sperma ed un Eco-colordoppler del plesso pampiniforme.
Potrà così sapere se si tratta di varicocele di primo, come credo, o secondo grado.
Certo, e rispondo al suo quesito, è vero tale patologia può creare nel tempo problemi di fertilità.
È quindi necessario che Lei si rivolga ad uno specialista, Le ricordo che il varicocele si manifesta per il reflusso della vena spermatica.
Sarà certo il collega sulla scorta degli accertamenti ad indirizzarLa circa la terapia.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
grazie mille per le risposte.

solo una ultima curiosità: quali caratteristiche ha un varicocele di primo grado rispetto ad uno di secondo ecc..?
vorrei cercare di capire preventivamente in quale di questi casi il mio problema ricade, prima di seguire i vostri consigli e fare un necessario approfondimento.

grazie ancora

saluti
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
vi sono due primi gradi: il primo clico ed il secondo radiologico. La graduazione è relativa alla entità del reflusso venoso. I primi due gradi radiologici (grosso modo I grado clinico) non hanno significato clinico e non si operano.
[#5] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
il fatto che abbia trascurato il problema per anni, può aver determinato l'accentuarsi del problema e quindi eventuali questioni inerenti la fertilità?

grazie ancora

saluti
[#6] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Si può averlo aggravato, il varicocele è malattia progressiva. Però la prognosi non cambia, in altre parole se con l' intervento era destinato a mihgliorare a 20 anni lo è anche ora e nella stessa misura.
[#7] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
prima di fare una visita e un approfondimento diagnostico, mi può consigliare un modo, certamente non attendibile, di avere una idea di quale grado possa essere con una "autoanaili" visiva e tattile?

grazie ancora
[#8] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
buongiorno,
riprendendo il dialogo di qualche mese fa gentilmente da voi condiviso sull'argomento fertilità/varicolele, vorrei chiedervi un consiglio sull'argomento "prostata". un paio di anni fa feci una ecografia vescico/prostatica da cui risultavano alcune calcificazioni ed una dimensione un pò ingrossata ai limiti di norma della prostata.
in questa diagnosi risultava anche un residuo di urina post minzione oltre la norma.
da un pò di tempo inoltre sento delle "puncicate" in corrispondenza del pube.
cosa può essere, cosa mi consigliate?
grazie
saluti
Gianfranco
[#9] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
buonasera,
vorrei riprendere lo scambio di qualche tempo fa sull'argomento fertilità/varicocele.
ho di recente e finalmente effettuato tutti gli esami del caso.
la visita andrologica e l'ecografia confermano il varicocele di 3° grado.
lo spermiogramma ha prodotto iseguenti risultati:

CONCENTRAZIONE/ml= 60.000.000
MOTILITA' NEMASPERMICA TOTALE alla 2° ora= 40%
MOTILITA' PROGRESSIVA:
rettilinea 35%
discinetica 5%
MORFOLOGIA NEMASPERMICA:
forme tipiche 75
forme atipiche 25
VOLUME 2
ASPETTO fisiologico
VISCOSITA' regolare
PH 7,5

in questo quadro quale può essere una vostra valutazione seppur a distanza?
grazie mille

[#10] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
quel 75% di morfologia normale indica che l' esame non è state fatto sec. le norme della organizzazione mondiale della sanità, pere cui è poco interpretabile. Lo faccia in centro dedicato che segua tali norme.
[#11] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
buongiorno...
quindi mi sta dicendo che mi hanno fatto un esame inutile? ho perso tempo, soldi, ecc...?
grazie
[#12] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Questo no:; gli spermatozi cvi sono, ma meglio farlo come detto.
[#13] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Dottore Buongiorno,
a seguito del dubbio da lei sollevato, ho indagato presso il centro cui mi sono rivolto e, in effetti, la dottoressa ha controllato nei dati emersi al momento dell'analisi e, scusandosi, ha detto che erroneamente erano stati scambiati i dati relativi alla forma. Pertanto ha confermato che trattasi di un 25% di forme tipiche e un 75% di forme atipiche.
ha anche confermato che l'esame è stato fatto seguendo le norme della organizzazione mondiale della sanità. peraltro nel referto c'è scritto: WHO 2010 che credo dimostri questo.

a questo punto le richiedo, se possibile, una interpretazione generale sui risultati.

la ringrazio in anticipo
saluti
[#14] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
temo vi siano altre incongruenze: Il WHO 2010 ha 3 classi di motilità non due.
Ripeta esame dove non invertono lecifre.