Utente 302XXX
Buon pomeriggio, sono un ragazzo di 26 anni e da circa 5 anni presento un problema che si verifica puntualmente ad ogni fioritura di fiori e piante. Ogni anno infatti, verso il periodo Maggio/Giugno, avverto improvvisamente un odore molto forte, che sicuramente potrei associare ad una pianta ma che mi provoca fastidio al naso! Fin qui tutto regolare, se non fosse che quello stesso odore mi si ripropone anche in ambienti chiusi, soprattutto se negli stessi ambienti sono presenti odori e/o profumi diversi.
Ad esempio: annusando un barattolo di Nutella aperto avverto dapprima quell'odore (che alla lunga diventa nauseante) e dopo un pò l'odore inalterato della Nutella. Se da lì passo ad odorare un limone, che si presenta forte e pungente, accade la stessa identica cosa.
Ho notato che se rimango una notte in un ambiente con le finestre chiuse, al mattino il mio olfatto funziona regolarmente, ma dal momento che apro la finestra e lascio entrare aria, si ripresenta il problema che si protrae per tutta la giornata.

Circa due anni fa mi sono sottoposto a delle prove allergiche dalle quali si evince una forte allergia al seguente mix di graminacee:
Bambagiona
Codolina
Gramigna
Logliarello
Mazzolina
Paleo doppio
Erba canina.

Premesso che i sintomi allergici quali starnuti o arrossamento degli occhi, mi si presentano solo ed esclusivamente quando sono all'aperto e circondato dal verde, come si spiega questa alterazione olfattiva così insistente? Può essere legata ad una delle graminacee sopra descritte, in una maniera più acuta rispetto alle altre?
E com'è possibile che dopo un paio di settimane, tre al massimo, questo sintomo scompaia completamente, nonostante la fioritura si protragga per almeno un altro mese?
Posso assumere qualche medicinale per prevenire questo fastidio?
Grazie in anticipo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
è del tutto verosimile che le alterazioni nella sensazione olfattiva siano correlate ad uno stato infiammatorio rinosinusale, non a caso «tale disturbo si verifica puntualmente ad ogni fioritura di fiori e piante». Senz'altro appare opportuna anche una visita ORL per valutare la presenza di polipi. Il fatto che Lei abbia percezione dei sintomi solo all'aperto non ha rilevanza, perché il processo infiammatorio non si esaurisce nel momento in cui scompaiono le manifestazioni cliniche ad esso correlate.
Pertanto si può ragionevolmente prevedere che un adeguato trattamento della rinosinusite (e dell'eventuale poliposi) determinerà la scomparsa del problema.
Saluti,