Utente 298XXX
Buonasera dottori.
Ho 23 anni e studio medicina. Nel corso di un tirocinio in ematologia ci è stato insegnato ad allestire uno striscio di sangue periferico. Ci è stato fatto lo striscio e oggi abbiamo avuto i risultati.
Riporto l'esito del mio striscio di sangue:

Formula leucocitaria
Neutrofili 68%
Linfociti 22%
Basofili 1%
Eosinofili 1%
Monociti 8%

Note:
Lieve anisopoichilocitosi, con presenza di alcuni ellissociti. Lieve anisocromia.
Piastrine nella norma.

La professoressa che ci ha guidati nell'analisi del vetrino mi ha detto che l'anisopoichilocitosi e la lieve anisocromia, essendo per l'appunto così poco marcate, possono essere provocate da un'anemia sideropenica (effettivamente ho un ciclo abbondante). Escluderebbe assolutamente altre forme di anemia, come l'anemia mediterranea.
In famiglia non ci sono casi di talassemia o di portatori sani.
A giorni effettuerò un prelievo di sangue in cui è prevista anche una valutazione dell'assetto marziale.

Mi confermate che le caratteristiche dei miei eritrociti possano essere riconducibili ad una lieve anemia sideropenica? Insomma, niente di grave vero?

Inoltre avrei una curiosità: posso considerare la formula leucocitaria, che abbiamo calcolato "manualmente" dal vetrino, affidabile?

Vi ringrazio molto.
[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente e futura collega,

l'era dei computer a soppiantato la "conta manuale"...a favore della precisione!

Per quanto riguarda la spiegazione dataLe dalla Sua insegnate sono perfettamente in sintonia.

Come dovrebbe ben sapere, poi, per diagnosticare o meno un'eventuale forma di anemia Mediterranea è necessario produrre i valori dell'emocromo e non quelli della formula leucocitaria.


Auguroni per tutto!
[#2] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore,
la ringrazio per la sua rapida risposta e per gli auguri.
Mi è stato consegnato il referto dell'analisi del sangue che ho eseguito.
Le riporto alcuni dei valori:

Leucociti: 7.61 (4.30-10.80)
Eritrociti: 4.68 (4.00-5.20)
Emoglobina: 11.7 (12.00-16.00)
Ematocrito: 37.2 % (35.0-47.0)
Volume Globulare Medio: 79.5 (79.0- 98.0)
Contenuto Emoglobinico: 25.1 (26.0-34.0)
Conc. emoglobinica: 31.6 (31.0-37.0)
Distribuzione eritrocitaria: 15.3% (11.0-14.0)
Piastrine: 309 (150-400)
Volume Medio piastrinico 8.2 (9.1-12.3)

Formula Leucocitaria
Neutrofili 54.1%
Linfociti 34.8%
Monociti 8.9%
Eosinofili 1.4%
Basofili 0.7%

S-Ferro 32 mcg/dl (37-150)
S-Ferritina <10 ng/ml

Purtroppo non riuscirò a contattare il medico prima della prossima settimana.
Volevo chiederle: un'anemia sideropenica di questa entità può a suo parere essere controllata con la dieta o sarebbe consigliabile assumere integratori a base di Ferro?

Grazie mille di nuovo.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
20% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

i valori confermano una lieve anemia sideropenica, controllabile senz'altro con un corretto regime alimentare e supportabile con integrazione di ferro ciclicamente

http://www.medicitalia.it/salute/anemia


Non sottovaluti, in caso di ciclo mestruale abbondante (causa principale?), di consultare il Suo Ginecologo di fiducia.


Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 298XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi dottore, la disturbo di nuovo.
Sono riuscita a contattare il mio medico che, visti gli esami, mi ha prescritto Tardyfer, una compressa al giorno.
Può essere utile assumere una compressa di Cebion oltre che il Tardyfer per migliorarne l'assorbimento?
Purtroppo stamattina ero di fretta e ho dimenticato di domandarlo al dottore.

La ringrazio e scusi ancora per il disturbo.