Utente 299XXX
Egregi medici, tempo fa ho effettuato uno spermiogramma che è risultato essere nei limiti della norma; al momento della analisi in oggetto, però, non avevo pensato come neanche un mese prima avessi assunto l' antibiotico ceporex causa un intervento chirurgico.
Avendo assunto tale farmaco per cinque giorni, con ultima compressa circa 27 o 28 gironi prima della analisi, chiedo se, appunto, l' esito dello spermiogramma possa essere stato influenzato.
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

se lo spermiocitogramma era nella norma non vedo come possa pensare di aver influenzato negativamente l'esame con l'assunzione dell'antibiotico.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dott. Maretti, anzitutto grazie per la risposta.
Posto che lo spermiogramma è risultato essere " nei limiti" della norma mi chiedevo se, appunto, in assenza di ceporex, il risultato sarebbe potuto essere ancora migliore.
Sarebbe importante saperlo perchè dovrei sottopormi a scleroterapia retrogada per varicocele; se dovessi avere un risultato migliore a quello che ho avuto, non so più se si riscontra utilità per l'intervento.
Ovviamente, ripetere lo spermiogramma è cosa fattibile, ma, mi creda, è fonte di enorme stress psicologico.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
premesso che andrebbe valutato l'esame nella sua interezza, tuttavia è impossibile stabilire se e per quanto abbia influito la terapia antibiotica citata senza avere un termine di paragone prima della terapia, inoltre spero che l'intervento di varicelectomia non si basi solo su tale esame.

Ancora cordialità
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Grazie ancora per la risposta. Ho alle spalle una storia molto complessa che è impossibile raccontare in questa seda nella sua interezza.
Uno spermiogramma effettuato anni prima aveva dato esiti disastrosi ( forse per l'assunzione di farmaci produttori di iperprolattinemia).
L' attuale spermiogramma, appunto, risulta essere nei limiti della norma, oltre al fatto che, soprattutto, i dosaggi ormonali risultano nella perfetta norma ( fsh compreso).
Appare dunque auspicabile un intervento di varicocele ( è presente a sinistra con un grado variabile tra II e III grado) per "bloccare" ulteriori danni testicolari, già evidentissimi con doppler testicolare ( credo si chiami così tale analisi, non vorrei fare una gaff)

Ancora grazie per il suo tempo speso.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.mo utente

rivalutando la sua storia clinica, poichè già ha scitto in questo sito, con volumi testicolari bassi è corretto intervenire sul varicocele anche a scopo preventivo.

cordialità
[#6] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dott. Maretti, nuovamente grazie per il suo interessamento.

Ancora cordiali saluti.