Utente 302XXX
Gentili Medici,
a seguito di una crisi ipertensiava di circa un mese fa il mio medico mi ha prescritto, tra i vari accertamenti ( tra cui holter pressorio e visita cardiologica dai quali risulta tutto nella norma ) le analisi del sangue e delle urine.
I valori sono tutti nella norma eccetto i seguenti :
creatinina 1,36
v.e.s. 30
elettroforesi:
albunina 41,0
alfa1 4,6
alfa2 12,4
beta 18,5
gamma 23,5

proteine tot. 8,10 g/dL
rapportoA/G 0,69

Premetto ke al momento delle analisi 8 un mese e mezzo fa circa )provenivo da un lungo periodo di alimentazione sregolata , di cui: eccesso di formaggi, dolci, salumi, niente frutta e verdura...spesso solo panini, da qui deriva anche il mio sovrappeso.
In oltre, a causa dei continui mal di testa ho fatto uso per lungo periodo di aulin.
Dopo la scoperta della crisi ipertensiva ( 110/220 ) mi è stato prescritta la pillola per la pressione da 10 mg e una dieta ferrea e senza sale, che attualmente sto seguendo, con buoni risultati: a distanza di un mese circa ho già perso circa 10 kg.
Ora la pressione va benissimo e ( e da oltre un mese non accuso più alcun mal di testa) , anzi spesso è anche molto bassa min. tra 60/70 max 100/120, anche se ogni tanto mi vengono crisi d'ansia dovute al grande spavento avuto dopo la crisi ipertensiva, anche svegliandomi di colpo durante il sonno notturno.
Sono un soggetto molto ansioso e mi spavento facilmente.
Aggiungo infine, che fino a 5 anni fa circa sono stata in cura per una leggera sindrome di hashimoto, che durante la gravidanza si è palesata e ke dopo aver eseguito la relativa terapia, e rientrati i valori nella norma, non ho più controllato.
Il mio medico mi vuole far ripetere le analisi sopra riportate per riverificare il valori un pò fuori norma e anche quelle per la tiroide.
Ho letto un pò sul web ,facendo una ricerca da me, a cosa potrebbero corrispondere quei valori leggermente alterati e mi sono un pò spaventata.
In attesa di ripete le suddette analisi vorrei tanto avere un vostro parere riguardo i valori che vi ho postato perchè sono davvero molto in ansia!
Ringrazio anticipatamente per l'attenzione e spero di ricevere quanto prima una vostra risposta perchè sono davvero molto spaventata.
Grazie, cordiali saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani
28% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
egregia signora,
concordo con il suo medico relativaemnte alla necessità di ripetere gli esami alterati in associazione alla funzionalità tiroidea. Tale scelta non nasce dalla volontà di spaventarla,ma dalla necessità di controllare al meglio la situazione.Nello specifico dal punto di vista nefrologico segnalo quanto segue:
il danno renale è verosimilmente ascrivibile ad una congerie di fattori (ipertensione,obesità,uso/abuso di antiifiammatori).In tale senso l'astensione dagli antiinfiamamtori,il calo ponderale ed il controllo rigoroso della pressione saranno un ottimo ausilio in tal senso.Va segnalata la presenza di un'ipergammaglobulinemia ed in tal senso sarebbe utile eseguire anche : immunofissazione sierica,ricerca della proteina di bence Jones e ricerca anticorpi per epatite b e c.Si affidi con fiducia al vostro emdico di famiglia che saprà consigliarla per il meglio
Uncaro saluto
Remo Luciani
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dottore,
la ringrazio per avermi risposto....siccome sono molto in ansia volevo solo chiederle, cosa rileverebbero le ulteriori analisi che secondo lei sarebbe utile eseguire...mi devo preoccupare?
La ringrazio