Utente 301XXX
Buonasera a tutti. Sono un ragazzo di Parma e ora vi spiego brevemente il mio problema.

Circa un anno e mezzo fa, dopo l'operazione per recidere il frenulo, mi sono accorto di avere una piccola pallina bianca sotto il glande, di fianco al vecchio frenulo. Andando poi da una dermatologa mi ha diagnosticato (a occhio) che era un condiloma acuminato. Da lì ho iniziato le cure con crioterapia e a Gennaio di quest'anno la mia dermatologa venereologa mi ha detto che ero guarito.
Circa due settimane fa sono tornato a fare una visita dermatologica perché a volte sentivo e tutt'ora sento delle fitte al glande nei punti dove avevo i condilomi (da uno me ne erano comparsi 2-3). Però la dermatologa non ha diagnosticato niente sul pene (premetto che sono tutte visite a occhio nudo).

Ora vi chiedo: queste fitte sono date dal corpo che sta reagendo ai condilomi e quindi creando degli anticorpi, o sono germi che sono ancora presenti?
Dovrei fare visite più specifiche tipo tampone o penescopia?

Aspetto risposte

Cordialmente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

i sintomi aspecifici, che ci menziona, non indicano nulla di preciso.

Ora bisogna risentire il suo medico di riferimento e con lui valutare se fare tamponi, peniscopia od altro ancora, se necessario.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 301XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio per la tempestiva risposta dottore.

Comunque è preferibile una visita andrologica o urologica?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se mai fatta è sempre consigliata anche una valutazione con esperto andrologo oppure con urologo ma con chiare competenze andrologiche.

Ancora un cordiale saluto.