Utente 272XXX
Salve, vi scrivo in quanto vorrei, se possibile, un parere sullo spermiogramma eseguito da mio marito. Riassumo un pò la storia nel frattempo, mio marito ha 30 anni, da un pò di tempo cerchiamo un figlio, circa un anno fa rimango incinta ma perdiamo il bambino all' undicesima settimana di gestazione. Da allora abbiamo continuato i tentativi senza risultato. Abbiamo quindi fatto entrambi degli esami. Nello specifico lui ha eseguito visita andrologica e nel sospetto di varicocele (asintomatico) un ' ecografia delle vie urinarie (nella norma, solo lieve iper-reflettività prostatica), un ecodoppler testicolare che ha evidenziato un quadro compatibile con varicocele di secondo grado a sinistra, es. urine nella norma, spermiocoltura che evidenzia rara flora batterica residente e uno spermiogramma di cui vi riporto ora i risultati.
Astinenza 4 giorni
Volume 1 ml
Aspetto acquoso
Fluidificazione completa
Viscosità diminuita
Odore mandorle
Ph 8
Numero spermatozoi per mL 12 milioni/ml
Numero di spermatozoi totali eiaculato 12 milioni
Motilità spermatozoi
Motilità progressiva 10%
Motilità non progressiva 10%
Immobili 80%
Morfologia
Tipici 14%
Atipici 86%
Atipie: Testa 72%
Tratto intermedio 2%
Coda 10%
Amorfe 2%
Test della vitalità all' eosina 50%
Zone di spermioagglutinazione assenti
Leucociti 500000
Enazie alcune
Cellule di sfaldamento presenti
Corpuscoli prostatici presenti
Elementi della linea spermatogenetica assenti

Valutazione: Oligoastenozoospermia associata a lieve ipoposia. Si segnala la presenza di rara flora batterica.

Volevo precisare che mio marito riferisce di non essere stato in grado di eiaculare del tutto secondo lui (per l' ansia) e che il prelievo è stato eseguito a domicilio e portato in 20 minuti in laboratorio. Detto ciò chiedevo un vostro gentile parere e se un tale risultato può spiegare le nostre difficoltà e nel caso cosa sarebbe indicato fare (in attesa naturalmente della visita andrologica per cui dobbiamo attendere un pò). Grazie a chi vorrà risponderci.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,da quanto ci trasmette,ritengo che Suo marito abbia eseguito esami molecolari (ricerca di microdelezioni cromosoma Y,ricerca di polimorfismi del gene della fibrosi cistica) e genetici (cariotipo),di cui non fa cenno nel post.Analogamente,sicuramente Suo marito avrà eseguito i dosaggi ormonali di FSH,LH,TESTOSTERONE TOTALE,17 BETA ESTRADIOLO,SHBG,di cui,però,omette i risultati nel post.Ho la sensazione che,rifarsi solo al giudizio del ginecologo sia il modo migliore per far trascorrere tempo prezioso.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 272XXX

Iscritto dal 2012
Salve, intanto grazie per la risposta, ma a mio marito non è stato prescritto nessuno degli esami che lei cita, anzi, se non è di disturbo le chiederei perchè ritiene opportuni questi esami, nel senso, cosa sospetta? La visita con l' andrologo è programmata tra 10 gg. Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...i figli,da ultime informazioni ricevute...si cercano e si fanno in due...Lo spermiogramma,ancorchè deficitario,ma non privo di capacità fecondante,esprime unicamente delle estrapolazioni statistiche del potenziale di fertilità di un uomo,che va correlato con l'età della partner,con il tempo da cui si cerca un figlio,con la diagnosi ginecologica e,soprattutto,con la diagnosi andrologica.Le modalità di raccolta,in assenza di perdita di parte del campione,non dovrebbero incidere in maniera decisiva sulla qualità dello stesso.Ci aggiorni,se ritiene,dopo la diagnosi andrologica.Cordialità.