Utente 302XXX
Salve a tutti,
sto seguendo da qualche mese la tanto discussa "dieta del sondino", cosciente di tutti i rischi.
Il dottore presso il quale faccio questa dieta, mi ha fatto fare la curva glicemica, in seguito al fatto che nelle analisi precedenti avevo il colesterolo hdl basso e i trigliceridi un po' alti. Ma nulla di esagerato... però per sicurezza, ho voluto fare il controllo.
Ho perso 30kg fino ad ora e le analisi hanno dato esito positivo, a parte i due punti citati sopra.

Volevo riportarvi il risultato della curva e avere una vostra opinione, se possibile! Riporto l'esatto contenuto dell'esito.

CURVA GLICEMICA DA CARICO
Glucosio di base = Risultato: *66 | Unità: mg% | Valori di riferimento: 70 - 110
A 60' = Risultato: 88 | Unità: mg% | Valori di riferimento: 70 - 110
A 120' = Risultato: 100 | Unità: mg% | Valori di riferimento: 70 - 110

Da premettere che l'esame è stato effettuato a digiuno, una settimana dopo aver tolto il sondino. In quella settimana non ho toccato carboidrati i 4 giorni seguenti alla rimozione del tubicino, ma solo i restanti 3 giorni. Circa 40 gr (solo un giorno ne ho mangiati 60gr) di carboidrati al giorno. Quindi l'esame è stato fatto con scarso consumo di carboidrati.

Sono risultati positivi?
Nel caso in cui non lo fossero... credete siano risultati che comportano l'assunzione del METFORAL?

Grazie mille a chi risponderà.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

la curva effettuata con carico di glucosio evidenzia dei valori nei limiti di normalità.

Sarebbe stato completo l'esame se parallelamente Le avessero fatto fare anche quella insulinemica.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Ho portato le analisi al medico. Ha detto che ci sono tracce di insulinoresistenza e che devo assumere il Metforal, perchè il mio pancreas lavora troppo e rischio di diventare diabetica.
So che non è mia competenza, ma a me sembra esagerata come diagnosi. Penso siano valori sballati dal sovrappeso.

Che idea avete in merito? Non sono mai felice di assumere medicinali, men che mai se li assumo senza una reale utilità.

A marzo ho fatto anche le analisi del sangue, avete per caso bisogno di qualche dato in merito per farvi un'idea più precisa? Perdonate l'ignoranza e grazie per la disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Come fa a dire il medico che <<ci sono tracce di insulinoresistenza e che devo assumere il Metforal, perchè il mio pancreas lavora troppo e rischio di diventare diabetica.>> ???!!!

I Suoi risultati non solo sono perfetti ma, addirittura, senza i valori della curva insulinemica non è possibile fare diagnosi di insulinoresistenza e, di conseguenza, prescrivere (inutilmente!!!!) la Metformina!!!!

A meno che...questo medico non sia lo stesso del sondino naso-gastrico ed abbia paura che con la reintroduzione dei carboidrati Lei non recuperi peso con gli "interessi" come solitamente avviene dopo queste pseudo-diete!!


Cordialmente.
[#4] dopo  
Utente 302XXX

Iscritto dal 2013
Il medico è lo stesso del sondino, dal medico di base devo andare a fine settimana. Le dico che sono stata 7 mesi senza sondino per motivi di lavoro e quando sono tornata a controllo, avevo recuperato 3 kg soltanto. Che trovo comprensibili, visto che ci sono andata dopo le feste natalizie dove ho un po' esagerato. Io non sono una mangiona, per fortuna. Quindi è una dieta che faccio senza rinunce impossibili.
Questa dieta mi ha cambiata, sono iperattiva, mangio cose che prima mai avrei toccato (verdure bollite, pesce lesso etc.), ho sempre voglia di stare fuori e trovo mille scuse per muovermi in continuazione. Prima di farla, ero costantemente sedentaria e cupa.
Ora, sto facendo di tutto per tenere il mio peso. Infatti il medico mi ha fatto fare una pausa di un mese e mezzo, in cui ho perso quasi 3 kg senza sondino. Perchè, ho un nuovo spirito, che mi porta a muovermi e mangiare sano.
Penso che le persone che rimettono i chili, siano quelle persone senza motivazione e senza forza di volontà. Io ce la sto mettendo ed i risultati si vedono.

Siccome anche a me è sembrata un po' esagerata la cosa del metforal, ho voluto chiedere a voi. Ma mi è sorto il dubbio possa essere un'aggiunta che riguarda la cura che sto seguendo col sondino. Per esempio, mi è stato dato un medicinale di cui non ricordo il nome... che era per la gotta, che poi mi hanno spiegato che era utile a stabilizzare la mia uricemia che si era alzata di pochissimo. Infatti poi le analisi seguenti, erano andate bene.

Il diabete è sempre stato il mio terrore, anche se in famiglia non ho diabetici. Solo mio nonno, ma è un diabete apparso in vecchiaia. Quindi, quando ho sentito di "tracce di insluinoresistenza" e "rischio diabete" mi sono preoccupata.

Sulla base di ciò che vi ho dato... posso star tranquilla sul diabete, quindi?
[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Gent. utente,

a questa Sua domanda potrà avere risposta soltanto quando avrà ripristinato il normale quantitativo di carboidrati, durante la giornata alimentare e che durante l'utilizzo del sondino e nei periodi di pausa non ha ricevuto assolutamente.

La reazione dell'organismo dopo tali pratiche è sempre molto imprevedibile!


Cordialmente.