Utente 302XXX
salve sono una donna di 33 ani peso 65 kg, altezza 1.62, ho perennemente dolori alle gambe ai polpacci e alle caviglie, le sento pesanti, indolenzite,come se avessi un peso sempre addosso, ogni tanto si addormentano le gambe ma fortunatamente non spesso,al mattino appena scendo dal letto mi fanno male, dormo bene non mi sveglio dai dolori, ho parecchie vene varicose (sono quelle color rosso scuro per intenderci)ogni tanto compaiono macche marroni sulle gambe..non fumo, nonn bevo alcolici, non faccio sport ma vado in bici quando posso e faccio yoga una sola volta alla settimana, non bevo moltissima acqua, anche se da 3 giorni sto cercando di bere almeno 1 litro e mezzo ma con scarsi risultati perchè i dolori rimangono, ho fatto l'eco color doppler tutto positivo il dott mi ha prescritto calze elastiche 70 denari, bere molto acqua, rialzo al letto ( ormai è da mesi che dormo con il rialzo) dieta con poco sale ( ma in realtà non ho mai mangiato salato) e pressoterapia che non posso fare perchè costa...
Ho smesso la pillola a gennaio proprio per questi dolori acuti..così ho fatto le analisi al sangue:antitrombina valore 101 con intervallo di riferimento 80-120
proteina c valore 136 con intervallo riferimento 70-140
proteina s libera valore 64 con intervallo di riferimento 58-120
fattore leiden assente-
ferritina buono
colesterolo buono
trigliceridi buono
ormoni tiroide buoni
globuli bianchi buoni
globuli rossi valore 4.99 con intervallo riferimento 4.20-500
emoglobina ed ematocrito buono
piastrine buono.
Da anni ho delle piccole ernie alla cervicale...ogni tanto mi si addormentano le braccia so che è un problema che devo affrontare presto
In famiglia madre e padre ci soffrono parecchio mia madre è stata operata di esafena e mio padre ha sempre dolori assurdi alle gambe
Questo è il quadro della mia situazione, vorrei dei consigli perchè mi sto preoccupando, non sono una persona ansiosa ma avere sempre dolore non è bello
grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
la presenza di manifestazioni di insufficienza venosa superficiale ("vene di color rosso" = teleangectasie?) non offre la certezza che i sintomi riferiti siano sicuramente attribuibili a questa condizione, per di più in presenza di un ecocolordoppler negativo.
Certamente in tal senso l'osservazione dal vivo del Collega che ha eseguito l'esame potrebbe essere più indicativa.
In considerazione di quanto ci riferisce e del tipo di sintomi (insorgenza già al mattino) non mi sentirei di escludere l'origine neurologica dei disturbi, anche in considerazione della già accertata patologia cervicale.
[#2] dopo  
Dr. Marco Blandamura
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
Per quanto si può dire a distanza, e per quanto da Lei riferito, considerando anche che nulla è emerso dall'Eco-color doppler venoso, escludendo l'aspetto estetico, Le posso consigliare di eseguire una RMN, delle colonna lombo-sacrale .
Una volta eseguita si potrà affidare allo specialista del caso, sia esso fisiatra o neurologo.
Codiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Marco Blandamura
24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2013
Gentile utente,
Per quanto si può dire a distanza, e per quanto da Lei riferito, considerando anche che nulla è emerso dall'Eco-color doppler venoso, escludendo l'aspetto estetico, Le posso consigliare di eseguire una RMN, delle colonna lombo-sacrale .
Una volta eseguita si potrà affidare allo specialista del caso, sia esso fisiatra o neurologo.
Codiali saluti.