Utente 286XXX
salve a tutti,
è un pò che non scrivo, come si evince dai post precedenti sono da un bel pò alle prese con le miei paure, soprattutto focalizzate sul cuore.
sto cercando di curare questa mia ipocondria, ovviamente non trascurando tutte le analisi del caso, fatte e ripetute più volte.
sto provando a recuperare anche un attività fisica decente e devo dire che durante lo sforzo non sto accusando grossi fastidi... soltanto dopo, forse anche incrementato dal fatto che sono li continuamente a controllarmi, noto un aumento della frequenza, con sbalzi di frequenza e palpitazioni.
la mia domanda è questa, è possibile che anche alzandomi da una posizione comoda o facendo una semplice rampa di scale avverta un aumento della frequenza cardiaca cosi' notevole...palpitazioni come tamburi e fiato corto? eppure ho eseguito ben 3 prove da sforzo che non hanno evidenziato un bel nulla, solo che man man che le facevo passavo da una condizione fisica migliore ad una peggiore, non allenandomi e rifiutando qualsiasi sforzo fisico.
un ultima cosa, è possibile che questo mi accada nei momenti di ansia, ovvero
che l'aumento delle frequenza, anche nei movimenti, sia frutto dello stato psicologico?
preciso inoltre che ho eseguito un ecocuore, un ecocolordoppler, diverse visite con ecg, ben 3 prove da sforzo, un holter dinamico e perfino una scintigrafia miocardica. monitoro la pressione che nei stati ansiosi schizza diverse volte insieme alla frequenza....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
I suoi sintomi sono soltanto frutto di ansia in considerazione degli esami effettuati.
Stia sereno, saluti.
[#2] dopo  
Utente 286XXX

Iscritto dal 2013
dottore la ringrazio per la risposta e le rassicurazioni, la paura mia più grande è sempre che ci sia un aritmia che si presenti in determinate situazione, soprattutto sotto sforzo/stress anche se mi rendo conto che questi sintomi, prendendo un ansiolitico calano. fino a qualche mese fa non sapevo nemmeno che esistesse il mio cuore e le varie patologie correlate...ora faccio un marea di esami e la mia vita è condizionata senza nessun motivo apparente.