Utente 251XXX
Buonasera a tutti, il problema che mi devasta e mi impedisce di vivere serenamente la scoperta della sessualità.
Sono un soggetto estremamente ansioso ed insicuro e proprio per combattere un peggioramento dell'autostima causato da una diagnosi di alopecia androgenetica, da 4 anni assumo finasteride (nella nota prescrizione medica via pastiglia) con buoni risultati relativamente ai capelli.
Non ho mai dato peso ai problemi legati alla sfera erettiva sia perchè non ho mai manifestato problemi di erezione durante la mastubazione sia perchè non ho mai avuto nessun rapporto fisico. Recentemente però sono stato oggetto di attenzione da parte di diverse ragazze, una in particolare mi ha esplicitamente fatto capire il suo desiderio di avere un rapporto sessuale col sottoscritto.
Tuttavia, mi sono accorto di soffrire da tempo di assenza di erezioni mattutine, e diminuzione delle erezioni spontanee. Terrorizzato da quanto letto su internet ho sospeso da 2 settimane l'uso di propecia e sono intenzionato a farne a meno, anche a costo di perdere tutti i capelli. Tuttavia non riesco a vivere serenamente un fatto gioioso come il sesso perchè, durante due incontri preliminari avuti con la suddetta ragazza (che a livello fisico ed emotivo mi piace molto), pur eccitato visivamente e mentalmente dalla ragazza, ho avuto erezione solo dopo una lunga stimolazione manuale da parte sua (no ho misurato il tempo ma credo superiore al minuto).Non riesco più nemmeno a masturbarmi e continuo a rinviare il fatidico appuntamento con la penetraione perchè letteralmente a pezzi e terrorizzato dalla possibile mancanza di erezione.
Aggiungo che non ho manifestato mai altri sintomi se non la scomparsa di erezioni mattutine anche se mi sono accorto che prendendo il propecia, avvertivo a metà giornata una sensazione di pienezza nei miei testicoli, come se producessero maggiore quantità di sperma rispetto alle giornate in cui non ne facevo uso.
Non faccio uso di sostanze stupefacenti, eridotto drasticamente l'assunzione di alcool da più di due anni, curo l'alimentazione ed pratico molto sport (corsa e calcio sopratutto)
Vorrei sapere se:
a) ho alterato per sempre la mia sessualità? (ancora prima di sperimentarla a fondo)
b) gli effetti collaterali del farmaco sono permanenti anche dopo la cessata assunzione?

Ringrazio sentitamente chi volesse aiutarmi, perchè sono veramente disperato.
Cordialmente.
[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i testicoli non producono nemmeno una goccia di liquido seminale...Le erezioni spontanee,diurne o notturne,non hanno alcuna valenza nè diagnostica,nè prognostica...gli eventuali effetti collaretalli legati alla assunzione della finasteride,rari e scarni,si annulano,in pochi giorni,con la sospensione del prodotto.Approfitti per prenotare una visita andrologica che affrontare i problemi con cognizione di causa e non essere sovrastato dallo stato ansioso.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Ringraziandola per la risposta Dottore, vorrei sapere: come devo comportarmi nei confronti dei vari siti e del materiale reperibile su Internet in cui si trova una amplissima gamma di informazioni diverse che, per una persona ansiosa, possono anche esercitare una violenta influenza psicologicamente debilitante?
In ogni caso ho prenotato una visita andrologica ed una visita dermatologica per approfondire il tema.
Cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...basta prendersi una vacanza da internet...Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Riesumo questo topic per chiedere un consiglio a distanza di tempo. Sono circa 30 mesi che non assumo più finasteride ma i problemi (assenza di erezioni spontanee - mattutine) permangono. Ho incontrato una ragazza con la quale ho fatto sesso mascherando il problema tramite assunzione di inibitori della fosfodiesterasi. (spedra) il quale però mi porta problemi ad un orecchio (sensazione di tappo all'orecchio - no ipoacusia come confermato da 2 esami audimetrici). Non so che fare l 'andrologo sostiene che si tratta di problema piscologico (a brevissimo andrò da un sessuologo) però informandomi su siti scentifici pare ormai conclamata la persistenza di effetti collaterali a distanza di anni. Sto attraversando unafase delicata, condita da forti pensieri suicidi, esiste un rimedio a questo terribile problema?
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,ribadisco come le erezioni spontanee, mattutine e/o notturne, nel suo caso, non hanno alcun valore diagnostico e/o prognostico.Tantomeno sono in relazione con l'assunzione, ormai,lontana di finasteride.Va da se che, considerando lo stato ansiogeno,convenga far riferimento, anche,alla professionalità di uno psicosessuologo.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 251XXX

Iscritto dal 2012
Comprendo Professore. Le chiedo solo però operchè a fronte di evidenti prove scientifiche che attestano una correlazione tra Finasteride ed effetti collaterali, oltre a sempre nuovi casi di persone che come me si rivolgono ad un andrologo, la comunità medica si trinceri dietro una posizione non possibilista circa gli effetti di tale molecola.

La ringrazio per la gentilezza nella risposta e seguirò suo consiglio prenotando quanto prima una sessione da uno psico-sessuologo.

Cordialmente