Utente 206XXX
buongiorno, da qualche anno ho i valori di colesterolo totale molto bassi, sotto al livello consentito. il valore minimo raggiunto è stato 119, attualente si aggira sui 130.
però inizialmente non avevo altri valori sballati, negli ultimi mesi invece hanno cominciato a scendere precipitosamente anche i trigligeridi, due mesi fa hanno raggiunto i 43 (quindi già con asterisco) e ora sono a 29 (quasi a metà del livello minimo consentito 50).

premetto che inizialmente (intendo 4-5 anni fa) facevo una dieta, e già avevo il colesterolo basso ma nella norma (sui 160, il nutrizionista mi parlò già allora di una possibile dislipidemia), adesso invece mangio di tutto, anzi mangio anche parecchi dolci, cioccolata, molti + grassi di prima e il colesterolo continua a scendere di anno in anno.
vorrei capire se c'è una causa metabolica, di malassorbimento o cosa... e se la condizione è normale oppure non molto "salutare"
ho fatto la celiachia ma sono risultata negativa, le altre analisi sono tutte apposto.
l'unico particolare rilevante che mi viene in mente è che non ho + la colecisti, ma non so se può influire.
mi sono un po' preoccupata perchè non è un evento singolo (un'analisi sballata) ma vedo che con il tempo i valori si stanno assottigliando sempre +, in due mesi ho perso 14 punti di trigligeridi. la prossima analisi li avro a 15? :) (purtroppo mi devo controllare spesso il sangue perchè faccio immunosoppressori, ma il problema risale già a prima del loro inizio)


grazie


Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

comprendo perfettamente la Sua preoccupazione per una ipolipemia progressiva come quella descritta.

Prima di ricerca cause particolari...Le suggerisco di controllare quella che, spesso, risulta essere la causa più frequente: la funzionalità tiroidea.

Concordi col Suo Curante gli esami specifici per la valutazione del dosaggio ormonale e la ricerca degli anticorpi.


Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio per la prontissima risposta!
finalmente un dottore che ascolta la mia preoccupazione. tutti mi dicono che è una condizione normale, e che è il colesterolo alto ad essere pericoloso, ma è la progressività, come dice appunto lei, della situazione che mi sembra anormale...

per quanto riguarda la tiroide in effetti ho qualche problema, ho una tiroidite autoimmune da anticorpi anti-tg (qualche anno fa avevo valori sui 500, ultimamente sono scesi sui 350) ma la tiroide è normofunzionante, quindi non faccio terapia con eutirox, xche non è mai andata sopra o sotto i valori di riferimento. pensa che questa potrebbe essere la causa della ipolipidemia?

la ringrazio nuovamente
[#3] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Se non l'ha già fatto negli ultimi mesi, è preferibile ripetere i controlli indicati nel mio precedente post prima di procedere con indagini più approfondite.

Per quanto riguarda ciò che dicono gli altri <<...che è il colesterolo alto ad essere pericoloso...>> a proposito del colesterolo basso, faccia pure leggere questo articolo

http://www.medicitalia.it/salute/colesterolo


Di nulla!

Cordialmente.

[#4] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
la ringrazio nuovamente, molto interessante l'articolo!

gli esami della tiroide li ho fatti circa due mesi fa ed era tutto immutato (tsh normale, anticorpi un po' altini). che esami mi consiglierebbe quindi di fare?

ho letto nel suo articolo che il colesterolo basso può influenzare anche la sintesi della vitamina D, in effetti ho una grossa carenza di vitamina D, nonostante l'assunzione di Dbase. ho avuto valori anche di 5 (la reumatologa s'è meravigliata che stessi ancora in piedi con quei valori), attualmente è a 19, ma è sempre scarsa (le analisi di riferimento danno 30 come valore minimo). i dottori hanno sempre imputato il problema alla scarità di esposizione alla luce e alla spondiloartrite di cui soffro, ma forse è legata al colesterolo?




[#5] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
A questo punto dovrebbe approfondire le indagini con la reumatologa o, in alternativa, affidarsi ad uno specialista Internista della Sua zona.

Purtroppo, da questa postazione telematica oltre ad esprimere opinioni o a formulare ipotesi non è consentito dalle Linee Guida del sito sostituirci al rapporto diretto con i colleghi che l'hanno in cura.

Resto in ogni caso a Sua disposizione per eventuali aggiornamenti.


Cordialmente.
[#6] dopo  
Utente 206XXX

Iscritto dal 2011
ok, la ringrazio per la sua estrema disponibilità!
le farò sapere se riesco "a cavare il ragno dal buco"!!!
è già un po' che insisto nello scoprire le cause di questa ipocolesterolemia ma sembra che tutti, dottore di famiglia, endocrinologa e reumatologa, facciano un po' orecchi da mercante.
per questo avevo domandato che esami potevo fare, per muovermi più liberamente da sola, ma capisco benissimo le limitazioni che il portale e la consulenza telematica impongono.
quindi mi limito a ringraziarla di nuovo e la aggiornerò se ci saranno novità!