Utente 284XXX
salve a settembre mi sono operato per una pseodo artrosi,durante la notte però ho sofferto di una sindrome compartimentale da gesso al nervo radiale.sono stato rioperato la mattina dopo con una fasciotomia.dopo 7 mesi sono migliorato molto,la mano mi si è sgonfiata e le mie dita sono un po più su e riesco a scrivere,a mangiare e a prendere bicchieri(cosa che all'inizio mi era impossibile),l'elettromiografia ha confermato che un miglioramento del nervo c'e ma ancora non c'e la forza negli estensori.la cosa che mi preoccupa però e che il pollice è molto in difficolta,non riesco a muovere il polso verso l'esterno e la cosa che mi da più fastidio e che se sollevo il polso le mie dita automaticamente si bloccano,lo riesco a sollevare solo a pugno chiuso.sono disperato e informandomi ho letto che c'e un operazione di trasferimento dei tendini,ora la mia domanda è questa,dopo il transferimento dei tendini e con tanta fisioterapia potrò continuare a fare sport e palestra?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

è possibile, ma aspetterei ancora prima di prendere in considerazione un intervento di trasposizione.

Il nervo (e i muscoli) potrebbe ancora recuperare.
[#2] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
grazie mille per la risposta dr.Leccese comunque se non si dovrebbero riprendere nell'operazione non ci sono rischi vero?mi hanno consigliato modena da alcuni specialisti.Quindi il trasferimento dei tendini in tal ca so è una buona operazione?Da la possibilità di riavere una vita felice?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Certamente.
[#4] dopo  
Utente 284XXX

Iscritto dal 2013
e quindi un ultima cosa,è possibile che la lesione al nervo abbia avuto delle conseguenze anche sulla pronazione del braccio?e se dovessi fare il trasferimento la forza dei flessori un minimo ci sarebbe?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Il deficit del radiale compromette gli estensori di polso e dita.

L'intervento mira a migliorare l'estensione, non la flessione.