Utente 120XXX
Vorrei gentilmente sapere un Vostro parere circa un ecodoppler carotideo appena effettuato che rileva un ispessimento miointimale di grado moderato IMT 1.2 mm a livello bulbare. Ho 47 anni, sono fumatrice e mio padre è morto di infarto a 48 anni. il dottore ha detto che l'esame è normale, io in realtà sono un po' preoccupata. ovviamente da oggi si smette di fumare... ma devo fare altre analisi o iniziare una terapia? grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Vista la familiarità per malattia cardiovascolare ed il riscontro di iniziale aterosclerosi carotidea (precoce, data la Sua età), direi che la decisione di smettere di fumare è obbligatoria! Se a ciò aggiungerà una regolare attività fisica aerobica accompagnata da un regime alimentare a basso contenuto di grassi saturi, il Suo stile di vita sarà quello ideale per la prevenzione del rischio cardiovascolare.
Le consiglio però di completare lo screening con un profilo lipidico completo (colesterolemia totale e frazionata e trigliceridemia), un controllo della glicemia ed una visita cardiologica, nel corso della quale il collega stabilirà se sarà il caso di integrare le indagini con un test da sforzo e/o un ecocolordoppler cardiaco.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 120XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio infinitamente per la tempestività della risposta, ripeterò tutti gli esami come da Lei indicati (a oggi sono sempre risultata ipoglicemica e il colesterolo molto basso, cammino circa 2-3 ore al giorno -col mio cane!- e la mia alimentazione è a base di pesce, frutta e verdura senza né grassi né fritti). Dall'ultimo ecocolordoppler (un anno fa) solo un lieve, quasi nullo, prolasso mitralico e sotto sforzo tutto ok. In realtà soffro però di tachicardie (fino a 120 battiti), l'endocrinologa (ho tolto la tiroide sette anni fa) riscontra a tratti dei picchi di ipertiroidismo (alternando così il dosaggio eutirox da 120 a 100), e il cardiologo non ha dato peso alla cosa perché gli esami erano positivi. Così mi curo con il biancoscopino che
solo in certi periodi risulta efficace... solo un'ultima cosa: io sono affetta da connettivite indifferenziata (anche se negli ultimi due anni si sono negativizzati i valori), può questa cosa avere un senso in questa situazione carotidea? lo specialista che ha effettuato il doppler mi ha detto (ma non lo ha scritto nel referto) che all'interno della carotide il tessuto non era liscio ma come disconnesso (non placche o altro, solo la struttura del tessuto). Glielo chiedo per sapere se è il caso di tornare subito a fare un esame completo presso il centro di immunologia (Columbus-Gemelli di Roma) presso cui sono in cura. Mi scuso per il disturbo e La ringrazio ancora infinitamente.
[#3] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Il minimo ispessimento della parete carotidea che Le è stato riscontrato non rappresenta di sicuro una indicazione per un nuovo screening completo presso il Centro di immunologia, che andrà tuttavia eseguito secondo la periodicità consigliataLe dai colleghi che La seguono.
Cordiali saluti