Utente 303XXX
Gentili dottori,
vi scrivo per un problema di extrasistolia. Premetto di essere in cura da qualche anno per un problema di ansia/attacchi di panico, ed ultimamente l'intervento sia farmacologico (cymbalta + daparox) che tramite sedute di terapia cognitivo/comportamentale iniziate pochi mesi fa stanno fornendo ottimi risultati.
Accuso però delle fastidiose extrasistole che mi impediscono di stare completamente sereno, e per questo motivo ho consultato un cardiologo che mi ha suggerito di effettuare un esame holter.
Ho effettuato l'esame e tolto la macchinetta proprio oggi: il referto mi verrà rilasciato nella giornata di martedì, giorno in cui mi recherò dal cardiologo.
Subito dopo aver tolto l'apparecchio l'infermiera ha avuto modo di controllare i primi risultati, mi ha detto che va tutto bene anche se mi ha segnalato circa 1.200 battiti prematuri (extrasistole ventricolari, anche se a dire il vero bisogna ancora escludere eventuali errori della macchina) che potevano essere curati solo in caso di reale fastidio. Devo ammettere che la cosa mi ha preoccupato comunque un po' perchè mi sembra un numero non proprio basso di extrasistole ventricolari.
Volevo sapere se posso stare veramente tranquillo in attesa della visita cardiologica e dedicarmi ad un'attività fisica tranquilla.
Aggiungo inoltre che ho effettuato un'accurata visita cardiologica pochi mesi fa, con ecg, tutto nella norma (ho fatto parecchi ecg in questi anni tutti nella norma, senza alcuna extrasistole), ultimo ecg sotto sforzo ed ecocardiocolordoppler 8 anni fa, tutto negativo. Non fumo, non bevo, colesterolo ok, non ho familiarità con malattie cardiache, sono solo un po' sedentario.
E' possibile che la duloxetina induca le extrasistole (l'ho letto nel foglio illustrativo)?
Inoltre,c'è qualche rischio che le extrasistole possano degenerare in aritmie maligne?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Riporti il testo del referto quando ne avrà la possibilità, le sue ipotesi per il resto appaiono più fantasiose che altro.
Stia sereno.
[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Gentile Dr. Martino,

La ringrazio molto per la cortesia nel rispondere.

Eccomi qui con l'esito dell'holter:

RIASSUNTO ANALISI:

Totale Battiti normali: 123.352
Prematuri Sopraventricolari: 0
SVT: 0

Totale Ventricolari: 2.047 (avg 87/h) 1,6% dei battiti totali
Prematuro Ventricolare: 1.246 (avg 53/h) 1,0% dei battiti totali
Coppia: 0
Tripla: 0
Salva: 0
VT: 0
R su T: 0

Bradicardia: 0
Battiti Mancanti: 0
Pause: 0
Max FC: 139 bpm
Media FC: 88 bpm
Min FC: 62 bpm
Battiti Totali: 125.409
Battiti Stimolati: 0

Ritmo sinusale normofrequente con normale variabilità circandiana della frequenza cardiaca. Numerose ectopie ventricolari monomorfe, talora con battiti da fusione.
Non pause RR. Non modificazioni significative del tratto ST/T
-----------------
Faccio presente che avverto queste extrasistole soprattutto in concomitanza con i primi caldi, mentre in inverno ne avverto molte di meno e a periodi me ne dimentico completamente. Per quel che mi riguarda potrei anche tenermele ammesso che sia sicuro della loro benignità e che possa svolgere una vita completamente normale.

Cosa ne pensa? Posso finalmente mettermi il cuore in pace (in tutti i sensi!) oppure devo indagare ulteriormente?

Grazie ancora
[#3] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Gentili Dottori,

oggi ho proseguito con l'iter diagnostico sottoponendomi a prova da sforzo con il seguente esito:
----
Test eseguito al Treadmill interrotto in fase massimale per esaurimento muscolare in soggetto asintomatico.
Non significative alterazioni della ripolarizzazione durante il test ed in recupero.
Non significative aritmie inducibili.
Discreta tolleranza allo sforzo.
----
Più nel dettaglio riporto i dati che mi sembrano più rilevanti (se manca qualcosa posso aggiungere in un secondo momento)
Complessiva durata esercizio: 03:38
FC max: 181 bpm 95% di max prevista 190 bpm
FC a riposo: 113 (ero agitato)
PA max: 180/90 mmHg
Aritmia: ESV:4, ERPM:1 EFPM:4
Interruzione esame: FC obiettiva raggiunta

Sommario: Disturbi tipo angina pectoris: nessuno. Aritmia: BEV, battiti singoli. Variazione tratto ST: nessuno. Impressione complessiva: prova da sforzo normale.

Esercizio:
STADIO 1
Durata 2:00
FC max: 136 bpm
PS: 140/90
BEV: 1

STADIO 2
Durata: 01:39
FC max: 181 bpm
PS: 150/90
BEV:1

Rec 1
Durata 1:00
FC max: 166 bpm
PS: -
BEV: 0

Rec 3
Durata: 02:00
FC max: 136 bpm
PS: 180/90
BEV: 0

Rec 5
Durata: 02:00
FC max: 122 bpm
PS: 150/90
BEV:1

Recupero
Durata: 00:37
FC max: 127 bpm
PS: -
BEV:0

Sono preoccupanti le bev nello stadio 1 e 2? So che dovrebbero scomparire completamente in caso di benignità durante lo sforzo o mi sbaglio?

Grazie per la cortesia.