Utente 303XXX
Salve,
sono una ragazza di vent'anni con tunnel carpale bilaterale più forte al polso sinistro,sono in lista per l'operazione al polso sinistro nel mese di giugno. I dolori fino a qualche mese fa erano (su entrambi i polsi) formicolio e intorpidimento delle tre dita, la notte venivo svegliata dal dolore e non riuscivo a prendere pesi di nessun tipo.
Dopo varie cure senza nessun risultato mi hanno consigliato l'operazione. Adesso però da diversi mesi i sintomi sono cambiati, non ho più nè i dolori la notte nè il formicolio, ma accuso solo dolore al polso che a volte diventano fitte su tutto il braccio da non prendere pesi o fare forza con la mano.
Mi hanno anche suggerito di non fare l'intervento perchè questi dolori possono derivare da un "blocco" che ho alle spalle...
Come devo comportarmi? E meglio fare o no l'intervento?
Grazie mille dell'attenzione, Paola.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora Paola,

certamente la situazione andrebbe rivalutata clinicamente, visto il cambiamento della sua sintomatologia soggettiva, anche alla luce dell'esame elettromiografico (EMG) che suppongo lei abbia fatto.

Buona giornata.
[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per aver risposto,
si, ho fatto l esame che appunto evidenziava il tunnel bilaterale, ma è del novembre del 2011.
Devo ripetere l'esame prima dell'intervento?
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non ho parlato di intervento, ma di una nuova valutazione clinica.

Non occorre ripetere l'EMG.

Buon pomeriggio.