Utente 303XXX
Salve gentili dottori. Sono un ragazzo di 22 anni con una vita sessuale pressappoco nulla. Gli unici rapporti che ho sono SOLO con la mia ragazza, e sono rapporti esclusivamente orali non protetti; in media 2 volte al mese, nei quali sono io a ricevere fellatio perlopiù. Ebbene domenica ho ricevuto sesso orale da lei (non per la prima volta) e dopo 2-3 giorni ho iniziato a percepire un prurito nella zona prepuziale che però dopo un lavaggio tendeva a passare e qualche giorno fa ho poi notato una lieve perdita di materiale/liquido bianco/giallognolo dal pene. Perdite che si ripresentano la mattina e lievemente anche un paio di volte nell'arco della giornata premendo il glande. Non ho particolare bruciore nell'urinare se non molto lievemente alla punta del glande. Ora, a distanza di 5 giorni, continuano le piccolissime perdite e ho il pene sempre un po' umido, come se fosse liquido pre-eiaculatorio.
Ho anche mal di gola, cosa che mi fa preoccupare dato che cercando sul web ho notato che questi sintomi sono spesso uniti nella gonorrea. Premetto che lunedì sono stato al vento a maniche corte per un po', quindi il mal di gola precisamente non saprei se collocarlo al freddo o come legato ad altri sintomi. La mia ragazza ha solo rapporti di questo tipo solo con me. E' possibile che io abbia contratto la gonorrea da lei con del sesso orale ricevuto? E' possibile contrarre infezioni del genere da persone non affette? Scusate le paranoie, forse non è niente di particolarmente preoccupante, ma gradirei delle risposte comunque. Grazie mille per la disponibilità e la pazienza.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,non alleni la fantasia e contatti uno specialista reale.E' ben difficile che la Sua ragazza possa trasmettere una malattia venerea così importante...senza esserne affetta.Non sprema il pene alla ricerca della ...goccia perduta,in quanto il trauma può procrastinare l'eventuale stato infiammatorio.Esegua un tampone del secreto uretrale ed uno spermiogramma con coltura.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottor Izzo La ringrazio per la celere risposta. Volevo informarLa che un paio di giorni dopo la sua risposta le perdite biancastre dal pene sono cessate (il sintomo è durato circa 8 - 9 giorni), lasciando spazio soltanto a delle perdite trasparenti filamentose lievissime per alcuni giorni. Attualmente l'unico sintomo che ho è una gocciolina trasparente (forse liquido pre-eiaculatorio, o comunque ha quell'aspetto), di mattina toccando il glande e sporadicamente durante il giorno a distanza di ore allo stesso modo. Non ho e non ho mai avuto dolori durante l'eiaculazione, e non ho particolari fastidi nella minzione. Non so se la suggestione sta prendendo il sopravvento ma purtroppo nell'ultimo mese ho avuto dei problemi familiari e non m'è stato possibile effettuare una visita specialistica; mi sono limitato a tenere sotto controllo la situazione che ha avuto questo excursus.. In ultimo, vorrei chiederLe se Lei riceve per visite uro/andrologiche nei pressi di Caserta. Ho letto così nella sua pagina qui e volevo una conferma. Grazie per la accortezza.