Utente 303XXX
Salve, Sono un ragazzo di 20 anni, ho sempre goduto di ottima salute e faccio frequente attività fisica. Da 3-4 anni a questa parte ho notato un incremento esponenziale della sudorazione, non legata solamente a fattori fisici o ambientali, ma soprattutto a questioni di ansia, che generano un ciclo continuo.
La sudorazione più importante riguarda sicuramente il viso, si manifesta una forte vampata con conseguente sudorazione copiosa dalla fronte per poi interessare il resto del volto. A livello ascellare la sudorazione è presente in modo sostenuto anche se non ai livelli del viso. Le mani sono spesso fredde e umide, in estate tendenzialmente sudate. Sudorazione inguinale e del tronco presente se sotto sforzo fisico o con temperature importanti.
Dalle visite dal medico di base, oltre ad un certo poco interesse nei confronti della situazione, mi è stato prescritto l'uso di gocce en ed un tentativo con un antidepressivo. Ovviamente in entrambi i casi non si è ottenuto nessun risultato. Per l'iperidrosi ascellare ho praticamente risolto con un antitraspirante che ahimè non funziona affatto nelle restanti zone.
Quello che volevo chiedere, è consigliabile un intervento chirurgico nella mia situazione? Leggendo tra i forum ho anche letto dell'uso di un anticolinergico
come il Ditropan, ma il mio medico è stato assolutamente contrario alla somministrazione.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente
Gli anticolinergici sono farmaci che sono efficaci contro la sudorazione ma hanno una miriade di effetti collaterali importanti che ne sconsigliano vivamente l'uso. Si usano solo per malattie molto più serie.
La soluzione sarebbe l'intervento di simpaticectomia.. Ma nel suo caso c'è un però..
Per risolvere il problema della sudorazione al volto bisognerebbe sezionare il nervo vicino ad una struttura molto delicata che si chiama gamblio stellato.
Dal ganglio stellato bisogna stare lontani.
In casi come il suo in genere agiscoin questo modo. Seziono il nervo ad un livello un pò più in basso per non danneggiare il ganglio stellato ed in questo modo risolvo sicuramentw la sudorazione di mani ed ascelle. Per il volto c'è una probabilità buona di risoluzione o miglioramento ma naturalmente non come per mani ed ascelle!
Nel suo caso togliere il sudore a mani ed ascelle e migliorare il volto credo sarebbe già un buon risultato.
Io eseguo questo intervento con tecnica uniportale cioè un solo buchino ascellare per lato.
Mi consideri a disposizione per ulteriori informazioni più dettagliate
[#2] dopo  
Utente 303XXX

Iscritto dal 2013
Salve Dottore, la ringrazio per l'interessamento. A che livello sarebbe più indicato sezionare? L'unico mio dilemma a proposito è il fatto che il sudore "bloccato" ad ascelle e mani vado poi a confluire anch'esso sul viso.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
SONDALO (SO)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
La scienza dei vasi comunicanti non è valida in casi come questi. A parte lo scherzo non consono problemi di confluenze di sudore