Utente 300XXX
Buonasera,
vorrei un consiglio su un problema sorto a mia moglie dopo un intervento di colecistectomia in laparoscopia.
In data 8 aprile c.a. a mia moglie sono stati asportati i calcoli alla colecisti e il chirurgo in sede di intervento ha eliminato anche un ernia ombelicale. A distanza di un mese i dolori all'ombelico non sono ancora passati, anzi sembrano aumentare. Devo sottolineare però che abbiamo un bambino di circa due anni che la impegna fisicamente molto. Vorrei inoltre far presente che la colecisti era irrorata dalla vena epatica, cosa un pò complicata a parere del chirurgo. Vorrei sapere se i dolori sono normali e in quanto tempo a Vs parere dovrebbero passare.
In attesa di risposta porgo i miei più cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2006
Gentile signore,
la regione periombelicale è una zona molto utilizzata in chirurgia laparoscopica sia per il posizionamento dell'ottica laparoscopica sia per la rimozione della colecisti stessa, che spesso viene fatta uscire dall'addome proprio attraverso tale incisione.
Per tale motivo è una delle zone maggiormente stressate durante l'intervento chirurgico.
In caso di ernia ombelicale poi si rende necessaria al termine dell'intervento una plastica di riavvicinamento dei muscoli addominali. In corrispondenza di tale zona è possibile quindi notare la presenza di un modesto rigofiamento, dovuto alla plastica, che tende a scomparire nel corso dei sei mesi successivi.
E' possibile inoltre accusare un fastidio o una iperestesia che tendono comunque a diminuire nel tempo, ma non dovrebbe esserci dolore vero e proprio.
In caso contrario la invito a ricontattare il chirurgo che ha operato sua moglie.

Cordiali saluti