Utente 303XXX
Buongiorno. Sono un ragazzo di 23 anni (180cm - 80kg), vita regolare, no alcol, no fumatore.

Da circa 20 giorni ogni mattina mi si presentano chiari sintomi di allergia: naso che cola, frequenti starnuti, prurito al naso, voce rauca, ecc. Io non ho mai sofferto di allergia, almeno non ho mai avuto sintomi tali da farmi preoccupare, perciò oggi ne ho parlato con il medico di base, il quale ha confermato che si tratta di un allergia.

Mi ha prescritto lo spray "Rinelon" (2 puffs 2 volte al giorno). Contemporaneamente mi ha dato una ricetta per "Visita allergologica+prove allergiche" da fare al più presto.

Diverse persone che soffrono di allergia, mi dicono che le prove allergiche vanno fatte lontano dal periodo in cui si manifestano i sintomi. Inoltre per eseguirle non dovrei assumere farmaci che possono invalidare i risultati. Nonostante il fatto che mi fido ciecamente delle parole del medico non vorrei che ci fosse stata una qualche incomprensione che mi porterebbe ad effettuare una visita inutile.

Perciò chiedo:
- devo eseguire le prove al più presto o aspettare un periodo "neutro" in cui non ci sono sintomi?
- se le devo eseguire in questo mese, posso iniziare la terapia con lo spray o devo astenermi?

Concludo ringraziando coloro che risponderanno e quelli che offrono questo servizio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Egregio utente,
il Suo medico è bene informato. Lei può fare i test quando vuole, anche mentre assume lo spray nasale.
Saluti,