Utente 679XXX
Innanzitutto voglio complimentarmi con voi per il servizio utilisso che voi offrite alle persone. Vi spiego il mio problema. Sono un ragazzo di 27 anni regolarmente fidanzato da ormai parecchi anni con un tenore sessuale medio-basso(non che non ci sia intesa con la mia partner,ma proprio perhce lei non ne sente un bisogno cosi alto). Il mio problema sorge dal fatto che pratico l'autoerotismo con una media di una volta al giorno. Il fatto in se non mi preoccupa se non fosse che mi preoccupa le possibili o meno conseguenze per il mio organismo. Devo dirle che mi preoccupa il fatto che un'eccessiva pratica di questo possa procurarmi problemi a livello cardiovascolare. Sono un ragazzo in piena forma, che è sempre stato sportivo e tutt'ora faccio sport e frequento la palestra. I miei timori non trovano fondamenta secondo lei?
mi preoccupo senza ragione?
oppure effettivamente questa pratica puo portarmi ad avere seri problemi?
la ringrazio per il tempo dedicato. Distinti saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,posso affermare con convinzione dettata da 30 anni di esperienza professionale nel campo della sessualità maschile,che l'autoerotismo,anche se spinto,non provoca danni cardiovascolari,né cecità né malacci (tumori)...Piuttosto cerchi di coinvolgere maggiormente la Sua partner...Comunque Le ricordo che le cartucce...non si consumano ma una serena attività sessuale,non nevrotica,sia eterosex che autosex,garantisce,nel tempo,il fisologico e spontaneo esercizio della funzione sessuale.Cordialità.
p.s. = se dedica un rappporto autosex all'analisi del liquido seminale ne trarrà vantaggi per il futuro.
[#2] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
esistono aspetti della sessualità che vanno approfonditi ed indagati. Dal punto di vista sessuologico deve essere indagato se una masturbazione come la sua sia sintomo di aspetti celati (quali una sorta di "dipendenza" sessuale) che potrebbe essere meritevole di accertamenti specifici.
Per eventuali maggiori informazioni può anche visitare alcuni siti specilaistici in materia tra cui le consiglio www.sispse.it
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore,

il fatto di raggiungere l'orgasmo con molta frequenza non è motivo di alterazioni fisiche o di danni.
Se lei ha una ragazza perchè non ne parla con lei, dicendole che lei avrebbe il piacere di avere una eiaculazione tutti i giorni e quindi di ottenerla assieme a Lei, magari con un rapporto sessuale o con una stimolazione manuale o orale.
E più piacevole avere un orgasmo "in compagnia" che in maniera solitaria.
Altrimenti vale la pena di ascoltare i consigli del dottor Garbolino
cari saluti