Utente 304XXX
Buongiorno,
ho subito il giorno 29 aprile (quindi più di 15 giorni fa) un'operazione di circoncisione totale per risolvere un problema di fimosi.

Il medico che mi ha operato e l'assistente a voce mi avevano detto di non lavare il membro con acqua perchè avrebbe accelerato il ditaccamento dei punti e di applicare una pomata disinfettante cortisonica (cortison chemicetina) per 5 giorni 2 volte al giorno, anche se sulla lettera di dimissioni c'era scritto 7 giorni. Ho cercato di utilizzare la pomata per seguire quanto scritto nella lettera, ma fatalità dopo 5 giorni esatti ho terminato la pomata, e quindi ho deciso di non metterla più, smettendo di utilizzare anche le garze (non sterili) che mi erano state date, dato che, da quello che mi era stato detto, servivano solo a non sporcarmi. ho poi ripreso a lavare il glande regolarmente, cercando comunque di non insistere troppo sulla parte della corona.

I punti stanno cominciando a staccarsi dalla corona, mentre sulla zona del frenulo mi sembra che continuano a restare. Oggi però mi sono accorto che nella zona superiore della corona, intorno ai punti ci sono delle formazioni bianche un po' liquide e che il contorno della stessa è piuttosto irregolare; per paura che sia un'infezione di qualche genere ho disinfettato la zona con un normalissimo bialcol da banco (quello che avevo a disposizione).

E' un decorso normale? in quanto tempo i punti dovrebbero staccarsi?
Non mi è stata fissata una visita di controllo, è il caso che la richieda?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

sembra che tutto rientri nel normale decorso post intervento e la scomparsa dei punti avverrà nel giro di tre quattro settimane dall'intervento, non usi il bi-alcool ma basta un poco di acqua ossigenata. Comunque le consiglierei una visita di controllo almeno presso il suo medico per una valutazione diretta.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 304XXX

Iscritto dal 2013
gentile dottore, la ringrazio sentitamente per la risposta.

cordiali saluti.